Val di Vara: “4 punti per affrontare la crisi”

da Guido Ghersi riceviamo e pubblichiamo

In un momento di difficoltà come quello che stiamo attraversando, le consuete e fisiologiche polemiche tra maggioranza e opposizione devono essere messe da parte affinché ci si concentri sull’emergenza in atto. Ecco perché crediamo che i Consigli comunali debbano lavorare unitariamente, mettendo sul tavolo le proposte di tutti i gruppi consiliari, nessuno escluso.

Fondo di solidarietà, commissioni ad hoc, spesa a domicilio e sospensione tasse. Partendo da questi quattro fondamentali presupposti, crediamo che in questo momento rinunciare alle nostre indennità sia un dovere più che mai necessario. Chiediamo quindi che Sindaco, assessori e consiglieri si attivino per la creazione, nei rispettivi comuni, di un fondo di solidarietà dove immettere somme da dedicare alla grave emergenza in atto.

Così come crediamo che debbano essere create delle apposite commissioni, all’interno delle quali discutere urgenti misure, tra le quali il contrasto alla necessaria emarginazione sociale: un’idea che proponiamo è quella di organizzare un servizio volontario di spesa domiciliare tale da garantire un minimo supporto psicologico agli abitanti isolati, specie quelli delle frazioni. Ma anche questioni fondamentali come la riscossione delle tasse comunali – per le quali richiediamo una doverosa sospensione – la gestione dei contributi erogati dal governo per il sostegno alle famiglie più bisognose e un dialogo necessario con ATC per ridiscutere il recente piano di tagli delle corsie che di fatto isola ancor di più i già penalizzati abitanti delle frazioni.

Teniamo a ribadire che alcune delle misure citate sono già state adottate da molti Comuni della Vallata seguendo un sacrosanto spirito unitario.
Questa non è la consueta nota di opposizione, bensì una nota propositiva che vuole mettere in campo comportamenti virtuosi.


Borghetto Vara: Andrea Licari, Giovanna Ivani

Riccó del Golfo: Giacomo Cappiello, Nicola Brizzi, Fabio Resico, Carlo Mazza

Beverino: Francesco Pietrobono, Francesco Gianardi

Follo: Francesco Spinetti, Emiliano Quaretti, Luca Vaccaro

Pignone: Guido Morelli, Alessandro Cariola