Lettere/ “Uscire a far la spesa in ordine alfabetico”

Riceviamo e pubblichiamo (Lettera firmata)

Sono un cittadino di Uscio in queste giornate lunghe dove bisogna restare a casa e uscire solo per necessità reali e non fittizie come fanno ancora molti cittadini in special modo anziani, che escono praticamente tutti i giorni anche più volte al giorno per far la spesa e comprare pochissimi prodotti,  mettendo a rischio la propria vita e quella degli altri. Un modo intelligente per limitare tutto questo e sicuramente potrebbe funzionare è l’ordinanza di un sindaco campano che limita l’accesso ai supermercati, negozi, ecc. in base al proprio cognome. Esempio: cognome che inizia con A B C al lunedì e cosi via. Il risultato detto da lui è che i negozi e supermercati del suo comune sono poco affollati, la merce sempre disponibile, più sicurezza per tutti, si entra con documento alla mano. Ritengo una iniziativa intelligente,  un po’ come per le Poste che erogano la pensione in base al cognome.