Bana: “La chat che unisce ai tempi del coronavirus”

Da Tito Degregori, presidente Comitato Bana, riceviamo e pubblichiamo

Bana è sempre stata la zona agricola del comune di Camogli, dove la determinazione, l’intraprendenza e la solidarietà hanno prosperato durante il secolo scorso e prosperano oggi.

Nel tempo bellico negli anni quaranta, ancora in fasce sono stato allevato nella casa di via Romana a Bana e, da allora, non ho dimenticato questa zona bella e disagiata.

Questa fotografia degli anni sessanta dimostra  la volontà dei residenti che chiedevano di essere  collegati con una rotabile a Ruta. (foto Razeto  –  Recco), attualmente, solo in parte in corso di  esaudimento per volontà dell’attuale amministrazione comunale.

Oggi Bana è ritornata purtroppo alle cronache per un lutto che si è verificato a causa del coronavirus.

Gli abitanti coerentemente alle tradizioni della zona dimostrano determinazione e solidarietà come ai tempi dell’emigrazione in America e oggi tramite la chat del Comitato dimostrano la loro vicinanza per  quanto è successo perché nessuno possa sentirsi isolato, dimostrando che restando a casa e rispettando le  norme si può essere ugualmente vicini ai propri simili.