Rapallo: crisi commercio, assessori al lavoro

Dall’ufficio stampa del Comune di Rapallo riceviamo e pubblichiamo

Al momento che si sta attraversando a causa della pandemia globale di Coronavirus è particolarmente complicato, non solo dal punto di vista sanitario, ma anche economico. A tal proposito, l’amministrazione comunale di Rapallo – in particolare l’assessore al Bilancio Antonella Aonzo, l’assessore al Turismo Elisabetta Lai e il consigliere al Commercio Giorgio Tasso –  si sta adoperando per far fronte alle necessità degli operatori commerciali che, in base a quanto previsto dai decreti ministeriali, hanno dovuto chiudere la propria attività.

«Cercheremo di fare il possibile per applicare misure straordinarie laddove abbiamo margini di manovra, ossia le imposte comunali – spiega l’assessore Aonzo – La scadenza della prima rata della Tari è fissata a metà maggio, quindi abbiamo tempo di analizzare, assieme agli uffici competenti, le proiezioni e vedere come agire. Vedremo di fare il massimo per venire incontro alle attività commerciali, imprenditoriali e turistiche che hanno dovuto, giocoforza, sospendere l’esercizio, non solo, appunto, per quanto concerne la Tari, ma anche altri tributi comunali».

Antonella Aonzo (foto Levante News)