Rapallo: prescrizione, in piazza per dire no a Bonafede

Da Forza Italia riceviamo e pubblichiamo

La riforma Bonafede fa insorgere dubbi non solo agli addetti ai lavori e agli avvocati ma è fortemente criticata anche dalla magistratura. Lo stesso procuratore generale di Milano Roberto Alfonso, in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario, ha definito incostituzionale tale Riforma poichè contraria all’articolo 111 della Costituzione, in quanto incide sulla ragionevole durata del processo.

Non è corretto passare tutta la vita in attesa di giudizio, è la peggior forma di violenza contro la giustizia.

L’abolizione della prescrizione è certamente il  ‘rimedio’ che diventa ben peggiore del ‘male’. In un Paese civile e democratico, come vogliamo sia la nostra Italia, non bisogna abolire la prescrizione ma bensì assicurare una durata ragionevole dei processi.        

Da sempre ci battiamo affinché chiunque possa affrontare non solo processi equi ma anche ricevere un verdetto in tempi adeguati senza dover attendere anni, decenni, prima della sentenza.

Chi sbaglia deve pagare e chi è innocente non deve mai e poi mai subire l’ingiusta detenzione. Eppure negli ultimi 25 anni ben 26.412 persone sono state risarcite dallo Stato per essere state detenute ingiustamente. 

I giorni 15 e 16 Febbraio 2020, a partire dalle ore 9.00, Forza Italia sarà presente in piazza Martiri della Liberazione per dire no alla riforma Bonafede che prevede l’abolizione della prescrizione dopo il primo grado di giudizio.

Con l’occasione, sarà possibile effettuare il tesseramento per l’anno 2020.

N.B.

L’incontro verrà posticipato in caso di maltempo