Camogli: due musicisti al Festival della canzone genovese

Tra i partecipanti alla 19ª edizione del Festival “San Giorgio” della canzone in lingua ligure di Albenga anche i camogliesi Stefano Quarantelli (Musica e racconti Liguri) e, con “Barche a torsio”, Francesco Cassinelli.

“Domani parteciperò con il mio brano ‘La poesia del pescatore’, ispirata ai fratelli Gambazza, che è stato selezionato dalla direzione del Festival – spiega Quarantelli – Andrò con il violinista Marco Chiappini. Se va bene, sabato passerei per la finale, alla quale saranno presenti anche varie autorità, compreso il sindaco di Genova e della Città metropolitana Marco Bucci”.

L’idea del Festival nasce così (da www.sangiorgioalbenga.it)

Il convegno sul tema “Recitare in Liguria” organizzato dalla Consulta Ligure nel 1999 a Chiavari, ha confermato che, unitamente al teatro, la canzone dialettale è un mezzo altrettanto valido nel recupero e nella conservazione della nostra parlata e delle nostre tradizioni;
i testi musicali in vernacolo risultano sempre più importanti nel rapporto ribalta – platea; la riscoperta dei valori del dialetto cantato sta diventando un “veicolo” attuale, vivo, aperto a ogni sfumatura, capace di trasmettere emozioni davvero particolari;
Elmo Bazzano ed il Comitato San Giorgio si fanno promotori e organizzatori di un Festival dedicato alla tradizione Ligure.
Il Teatro Don Pelle di San Giorgio di Albenga, nell’organizzare il Festival San Giorgio della Canzone dialettale ligure, si è proposto con la prima edizione del 2002, di offrire e rinnovare ogni anno una grande opportunità ad autori ed interpreti dell’intera Regione, un’occasione significativa e coinvolgente. In sintesi, gli obiettivi principali che si intendono perseguire anche attraverso la canzone dialettale sono:

– recuperare e rafforzare il ricchissimo connotato storico e culturale dell’intera Regione,
– avvicinare ulteriormente i giovani anche a questa forma di spettacolo,
– rinnovare il repertorio musicale con proposte innovative, ricercando “fresche” forme espressive per ridare nuova linfa alla ribalta della canzone dialettale.

Ente Promotore del Festival della Canzone Dialettale è la Parrocchia di San Giorgio Martire.

Il San Giorgio, già sede della Rassegna Don Pelle Teatro dialettale, che nel 2001/02 era giunta alla terza edizione.

Dal Novembre 2013 la rassegna Teatrale attribuisce alla Compagnia più gradita al Pubblico il “Trofeo Elmo Bazzano” che sarà consegnato durante la prima serata del Festival.

“Con il Comitato Parrocchiale di San Giorgio, nelle persone dei Sigg. Alessandri A. e Delfino I. (presidente e segretario), cerchiamo di mantenere la tradizione e la cultura della Lingua Ligure, rispettando ogni dialetto della nostra bella Liguria, creando un collegamento vitale tra le due forme di espressione artistica che meglio coinvolgono il pubblico: teatro e musica.
Valori che mio padre ha voluto collocare in questa “culla” ingauna dove la terra continua ad essere una fonte importante dell’attività lavorativa mantenendo la realtà del quotidiano.
Con onore e responsabilità mi impegno a proseguire il suo progetto”
Silvia Bazzano

Elenco partecipanti

Solisti

• Attilio Valeri
• Adelio Giacchino
• Francesco Arrigoni
• Franco Bessone
• Goffredo D’Aste
• Olinda Di Dea
• Piero Parodi
• Remo Tagliafico
• Sara Rosso
• Mkg CantaUpittu

Gruppi

• Banda “G. Verdi” Sesta Godano
• Barche a torsio
• Chelli du gumbu de Chichèn
• Gnachi & Fǜrbe
• Grandi & fanti
• I Demuelluin
• I Lûdužû
• I Pertinaci della Sabazia
• La Combricco la
• Mainè e mainesse de vuè
• Stefano Quarantelli. “Musica e racconti Liguri”