‘Santa’: Arci orchidea, i prossimi eventi

Dal Circolo Arci Orchidea riceviamo e pubblichiamo

Sabato 15.02.2020 Santa Margherita Ligure in Swing!
Dopo la splendida riuscita delle prime due edizioni, realizzati in collaborazione con Swing it up – Recco, siamo felicissimi di annunciare la terza edizione di “Santa Margherita in Swing”!!
La serata avrà due belle novità per tutti i ballerini: sul palco salirà la nuova formazione dei “The Stompers Quartet”, composta da Gianluca De Pasquale (piano e voce), Simone Dabusti (Tromba), Simone Cosso (chitarra), Emiliano Matera (batteria). Avremo inoltre il piacere di ospitare, durante tutta la serata, Giulio Parise, ballerino internazionale, insegnante da molti anni presso le scuole di Swing Maniac’s (Barcellona), Swingcopats (Sabadell) e Bassano Swing out (Bassano Del Grappa).
Evento Fb: www.facebook.com/events/1439429352902390/
Ingresso € 10,00 riservato ai soci Arci.
Apertura Circolo ore 21.30.


Prossimi appuntamenti:

Sabato 22.02.2020 Johannes Faber (jazz)
‘L’ arcobaleno del Jazz’: un viaggio attraverso stili e musicisti che hanno influenzato Johannes Faber nella sua lunga e luminosa carriera. Il repertorio comprenderà brani di Miles Davis, Clifford Brown,Coltrane, Hubbard, Gershwin, Thielmans. Faber si esibirà anche come cantante in due canzoni (“Sittin’ on top of the world”, un blues di Doc Watson e “The Thing I love”, un’ironica rilettura del famoso standard “The Man I love”).
Line up: Johannes Faber (tromba), Stefano Guazzo (sax), Uri Kuhnreich (batteria), Stefano Ferrero (contrabbasso), Daniele Gorgone (pianoforte).
Evento Fb: www.facebook.com/events/585389585360322/

Sabato 29.02.2020 Chantal Acda (alt folk / Belgio)
Opening act: Irene Buselli
Chi segue la produzione underground folk europea sa che Chantal Acda è una musicista molto quotata, che vanta collaborazioni di alto livello (per citarne solo alcune: Bill Frisell, Peter Broderick, Alan Gevaert dei dEUS, Shahzad Ismaily) e fa parte della scuderia di una delle più coraggiose ed apprezzate label europee, ovvero Glitterhouse Records.
Una voce limpida e malinconica, dalla forte carica emotiva, capace di conquistare l’ascoltatore fin dai primi attimi, sonorità morbide ed appena accennate ma incredibilmente intense. Dopo aver militato in tre band diverse (Sleepingdog, Isbells e Chacda) e un album insieme a Craig Ward dei dEUS con il moniker True Bypass, Chantal Acda ha rilasciato il suo primo album da solista nel 2013 (“Let your hands be my guide”, un capolavoro pubblicato da Glitterhouse), continuando a collaborare con musicisti prestigiosi. È infatti membro dei Distance Light and Sky, band della quale fanno parte anche Chris Eckman dei Walkabouts e il batterista Eric Thielemans, con la quale ha pubblicato due album. Dopo il secondo album solista “The Sparkle in Our Flaws” del 2015 e “Bounce back” del 2017, pubblica un disco dal vivo a doppio nome con Bill Frisell, testimonianza di una serata unica al festival Jazz Middelheim.

A fine 2019 esce “Puwawau”, il nuovo splendido album di Chantal Acda: una raccolta di canzoni nate dall’esigenza di sperimentare modi diversi del ‘cantare’, col quale Chantal si dimostra ancora una volta un’artista che stupisce ed incanta.

Video “The Sparkle in our flaws”: https://youtu.be/wZTbmv33JQM

In apertura: Irene Buselli. Quando suona, Irene Buselli è essenzialmente una chitarra acustica e una voce che non ama i volumi tonanti; se le sonorità dei suoi pezzi sono intime e minimali, spesso d’ispirazione anglosassone, la sua scrittura è molto legata al cantautorato italiano più classico, in particolare a Guccini e De Andrè.
Classificata seconda all’edizione 2019 di “Duel – cantautori a confronto” (OFF TOPIC, Torino), negli ultimi mesi ha avuto la fortuna di suonare in alcune cornici d’eccezione, tra cui la rassegna torinese “Il Santo e i Santi” di Federico Sirianni e il Pending Lips Festival al Circolo Ohibò (Milano).
Il 6 dicembre è uscito il suo primo singolo, “Dai amore voglio un cane”, prodotto dal cantautore genovese Misentotale.
Video “Dai amore voglio un cane”: https://youtu.be/yxkKK9sGeW8
Evento Fb: www.facebook.com/events/2559373974300172/

Venerdì 13.03.2020 Cut (rock – garage punk / Italia)
I Cut sono una rock band di stanza a Bologna, nata nel 1996. La loro attività è stata la scintilla che ha contribuito alla nascita e allo sviluppo di una delle più importanti etichette indipendenti italiane, Gamma Pop. Il suono dei CUT è stato descritto in vari modi ma forse il più azzeccato è stato coniato dalla webzine UK Pennyblack Music: ‘John Lee Hooker stuck in a postpunk straitjacket’ ovvero ‘John Lee Hooker stretto nella camicia di forza del postpunk’.

La loro discografia conta sei album in studio, un live in UK e un E.P. per la stessa Gamma Pop e per altre istituzioni della scena come Homesleep Music, Riff Records e Go Down! Records.

L’attività live del gruppo ha toccato ripetutamente ogni angolo della penisola e non solo: i CUT contano infatti numerosi tour europei e date negli Stati Uniti. In particolare la band ha messo radici in terra d’Albione grazie a ripetuti tour e uscite discografiche marcate U.K.
Il 20 febbraio 2017 esce Second Skin, il sesto album in studio per i CUT. L’album, registrato e prodotto da Bruno Germano (Settlefish, Arto) presso il Vacuum Studio di Bologna, include contributi da parte di Mike Watt (Minutemen, fIREHOSE, Iggy & The Stooges), Stefano Pilia (Rokia Traoré, In Zaire, Massimo Volume, Il Sogno Del Marinaio), Sergio Carlini (Three Second Kiss), Andrea Rovacchi (Julie’s Haircut), Francesco Salomone (Forty Winks, Qlowski) e di Francesco Bucci,Paolo Raineri (Ottone Pesante, Junkfood). Evento Fb: www.facebook.com/events/483811508948395/