Recco: mozione su Tito, Sartori solidale con Gandolfo

Dall’ufficio stampa di Augusto Sartori, capogruppo “Fratelli d’Italia” in Consiglio regionale, riceviamo e pubblichiamo

“Pieno sostegno alla mozione del sindaco di Recco Carlo Gandolfo, e della sua Giunta, per chiedere che il Parlamento modifichi la legge e revochi l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica a Josip Broz Tito.Sembra incredible come in Italia si sia potuto concedere una così alta onorificenza al mandante dell’assassinio di migliaia di persone, uomini e donne di ogni età, che ebbero come unica colpa quella di essere italiani.
Rimango allibito, invece, dalle parole del Partito Democratico recchese che vuole giustificare, provando ad usare delle tristi ironie, quella autentica pulizia etnica come una “normale” reazione alle politiche del regime fascista negli anni precedenti.
Insomma due pesi e due misure come sempre per loro, senza mai un briciolo d’onestà intellettuale”.

Commenta Augusto Sartori, capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Liguria.