Recco: ex Iml, ultima spiaggia in attesa della Coppa

I diportisti che a Recco fruiscono della banchina a levante della piscina di Punta Sant’Anna, quest’anno potranno godersi la loro imbarcazione solo a fine giugno o primi di luglio. Vengono, infatti, già trasferite nell’ex area Ilm, che si trasforma in rimessaggio.

Un sacrificio che i recchesi, pur amanti del mare, possono ben sopportare per amore della pallanuoto, della Pro Recco e soprattutto per ospitare nella piscina di “Tonitto” Ferro la Coppa dei Campioni. Ed essere al centro, per alcuni giorni, di un evento mediatico che non avrà solo valenza sportiva; racconterà anche il rilancio, sia pur momentaneo, della vasca dove hanno giocato le prime partite sia Eraldo Pizzo, sia patron Gabriele Volpi; per di più con tribune mobili capaci di richiamare a Recco un pubblico previsto in 2.500 spettatori. Per gli esercizi commerciali un’autentica manna.

Evento tanto importante che già ai primi di febbraio, a quattro mesi abbondanti dalla Coppa, si sgombra la banchina che ospiterà i container-spogliatoi e soprattutto  la ponteggiatura di ponente a sostegno delle tribune che costituiranno una vera e propria opera di ingegneria.

Non c’è dubbio che la piscina e la Coppa costituiranno l’argomento estivo recchese dell’anno. La speranza dei tifosi è che patron Gabriele Volpi si convinca ad eseguire i circa due milioni di lavori necessari a restituire alla città una piscina completa in ogni suo settore.

Le imbarcazioni già trasportare nell’ex area Iml