Recco: “Gli assessori non si sono applicati, rimandati”

Da Giuseppe Rotunno, consigliere comunale di Civica, riceviamo e pubblichiamo

… e anche le vacanze natalizie sono passate inutilmente.

Nel triennio (2016-2019) in cui ho avuto la responsabilità dei lavori pubblici ho programmato e realizzato una serie importante di interventi nelle scuole, sfruttando a tal fine sia le varie pause estive sia quelle delle vacanze natalizie.

L’obiettivo era quello di restituire dignità alle strutture scolastiche recuperando una situazione di forte carenza ereditata da chi mi aveva preceduto in questo ruolo.

Nuova caldaia, pitturazione degli spazi comuni con studio del colore, controsoffitti, nuovi serramenti, gommoso e giochi nuovi negli asili… tanto per ricordare quelli che furono accolti con maggiore soddisfazione da tanti e in primis dall’assessore Peragallo, allora competente proprio sulla pubblica istruzione.

Del resto non passava giorno senza che l’assessore Peragallo mi ricordasse, tanto a voce quanto con innumerevoli messaggi, anche in maniera colorita e accalorata, come fosse contenta che ad occuparsi dei lavori pubblici non ci fosse più Gandolfo ma il sottoscritto.

Ora che è proprio la Peragallo a rivestire il ruolo di assessore ai lavori pubblici mi sarei aspettato che si proseguisse sulla strada che avevo tracciato negli ultimi anni e invece:

interventi realizzati nella pausa estiva = zero
Interventi realizzati durante le vacanze natalizie = zero.
L’ultimo lavoro portato a compimento è stato la messa in sicurezza della facciata della palestra prospiciente il cortile della scuola, intervento che avevo avviato la scorsa primavera allo scadere del mio mandato, peraltro utilizzando al riguardo un finanziamento statale.

Evidentemente la conversione di Peragallo sulla via di Damasco comprendeva anche la totale assuefazione al Gandolfo pensiero, secondo cui vengono prima le grandi opere e poi la manutenzione del paese.

Siccome sono profondamente convinto del contrario, nei prossimi giorni Buccilli e io presenteremo in Consiglio una mozione con la quale vogliamo impegnare Sindaco e assessore ai lavori pubblici a destinare adeguate risorse per interventi di manutenzione nelle scuole.

Sarà l’occasione anche per Manerba, neo assessore alla pubblica istruzione, di protestare con il Sindaco  e con la sua collega e fare finalmente sentire la sua voce pretendendo che la nostra mozione venga approvata.

Nel frattempo scopriamo che l’assessore ai lavori pubblici e quello alla pubblica istruzione non solo non hanno realizzato alcun nuovo intervento ma nemmeno si sono preoccupati di verificare la corretta esecuzione dei lavori ordinari e ripetitivi come ad esempio la disinfestazione dalle processionarie.

La loro negligenza ha causato fastidiosi effetti indesiderati su un numero non ancora accertato di bimbi che frequentano la scuola materna di Via Milano e che sono venuti a contatto con gli insetti.

Insomma, visto che siamo in tema di scuola, a voler dare un giudizio ai nostri due assessori su questi primi otto mesi non potremmo fare altro che dire”l’alunno non si è applicato: rimandato a settembre”.

Giuseppe Rotunno