Chiavari: “Depuratore, la strada dei collettori fognari”

Da Angelo Spanò / Pierluigi Biagioni / Massimo Amantini, Europa Verde Liguria – sezione Tigullio, riceviamo e pubblichiamo

Anche se siamo contrari alla realizzazione di un depuratore  sulla costa per ragioni che abbiamo esposto molte  volte, per puro senso civico e per evitarci le milionarie sanzioni (multe) dall’UE  noi Verdi abbiamo realizzato una proposta  che consiste nel realizzare delle tubazioni a mare per i reflui fognari provenienti dai depuratori di Chiavari e di Lavagna (che comprendono anche le tubazioni dei comuni più a monte, anche essi interessati alla depurazione dei loro reflui fognari ) come da allegato AA

Le premesse sono le seguenti:

Alcuni anni fa per  un depuratore che servisse il Tigullio orientale ed occidentale  abbiamo preso esempio dall’impianto intercomunale di depurazione di Borghetto Santo Spirito che è ubicato con un condivisibile ragionamento lontano dalla costa . Abbiamo pure tenuto conto   del  depuratore di Recco  che riceve via mare i reflui fognari dei comuni di Camogli, Sori e Pieve Ligure, vedi immagine allegata “depuratore di Recco” .

Tale soluzione era mirata  ad avere un depuratore in grado di trattare tutti i reflui (in modo di far fronte automaticamente a tutti i possibili disservizi )  e lo abbiamo posizionato prima in località Madonna della Neve a Lavagna come da immagine allegata A e poi nella zona di San Colombano Certenoli.

Sulla base della nostra  proposta Iren ha elaborato un progetto per le tubazioni più a monte che sarebbero posizionate sulla riva sinistra dell’Entella, vedere immagini A,B,C,D,E,F, allegate . Qualcuno potrà dire che le tubazioni in mare non gli piacciono ma per Iren non vi era altra soluzione.

Dal  nostro lavoro e’ nata la soluzione di portare via mare i reflui fognari dal depuratore di Chiavari e dal depuratore di Lavagna al nuovo depuratore sulla colmata di Chiavari come da immagine allegata AA  , mentre per le tubazioni dei reflui fognari  provenienti dai Comuni più a monte vale quanto previsto da IREN nel loro progetto indicato nei disegni allegati

Forse a qualcuno non piacerà un depuratore più a monte ma questa e’ stata la scelta ragionata ed intelligente degli amministratori di Borghetto Santo Spirito per il depuratore intercomunale .

Se la nostra  soluzione come da immagine allegata AA fosse presa seriamente in considerazione allora come minimo vorremmo  che ci fosse, perlomeno, riconosciuto il merito, visto che fino ad ora abbiamo sentito solo “tante parole” meglio della canzone di Mina.