Camogli: Teatro Sociale esaurito con una storia di spionaggio

Teatro Sociale esaurito questa mattina con palchi, platea e barcacce occupate da studenti provenienti dal Golfo Paradiso e dal Tigullio.

In scena la fisica, giornalista ed attrice Gabriella Greison, affermata anche come scrittrice di volumi che riguardano la fisica. Stamattina ha narrato la vicenda da lei scritta in “La leggendaria storia di Heisenberg e dei fisici di Farm Hall”, regia di Sergio Maifredi che in apertura ha presentato il lavoro della Greison.

Nel finale dello spettacolo dello spettacolo tutti i ragazzi presenti hanno cantato insieme la Canzone di Heisenberg musicata da Andrea Nicolini e dedicata al Nobel del ’45 a Otto Hahn.

Lo scienziato tedesco Werner Heisenberg, viene arrestato dagli americani con nove colleghi e chiuso a Farm Hall, nella campagna vicino a Londra: dieci fisici, di cui tre premi Nobel, costretti a convivere per mesi, liberi, ma spiati notte e giorno con microspie per capire, dai loro discorsi, a che punto fosse la ricerca tedesca sulla bomba atomica. Gabriella Greison svela i retroscena di una storia diventata leggenda e nota anche come il primo “Grande fratello”.