Recco: processionaria, sopralluogo del sindaco

Dallo staff di Carlo Gandolfo, sindaco di Recco, riceviamo e pubblichiamo

Nella giornata di ieri, lunedì 13 gennaio alcuni alunni della Scuola d’Infanzia di Via Milano, a seguito del loro stazionamento nel giardino della struttura stessa, hanno manifestato sintomi riconducibili presumibilmente al contatto con la processionaria del Pino (Thaumetopoea pityocampa).

In data 7 dicembre 2019 l’Amministrazione Comunale ha effettuato a mezzo di ditta specializzata una disinfestazione del giardino.

Successivamente, il giorno 10 gennaio in considerazione della necessità di risolvere definitivamente il problema sono stati asportati meccanicamente i rami ed effettuate iniezioni di liquido per prevenire nuovi attecchimenti.

A seguito di ciò e del fatto che non si era evidenziata la presenza dei lepidotteri o di altri residui pericolosi lunedì 13 gennaio è stata data autorizzazione all’utilizzo del giardino.

Nel corso del pomeriggio alcuni piccoli alunni hanno manifestato eruzioni cutanee ed arrossamento agli occhi. Le insegnanti hanno prontamente informato le famiglie dell’accaduto.

Questa mattina il Sindaco Carlo Gandolfo, con l’assessore alle manutenzioni Caterina Peragallo e l’assessore alla pubblica istruzione Davide Manerba, ha effettuato un sopralluogo nella struttura, informandosi presso le insegnanti ed i genitori presenti, circa le condizioni dei piccoli alunni coinvolti.

Sono stati assunti una serie di provvedimenti per assicurare un ritorno alla normale fruibilità degli spazi esterni nel più breve tempo possibile: per precauzione sono stati lavati a fondo i pavimenti della struttura, sia nella giornata di ieri pomeriggio, sia questa mattina.

E’ stata disposta la chiusura del giardino esterno incaricando la ditta specializzata di effettuare un nuovo sopralluogo alla ricerca di eventuali altre evidenze, peraltro finora non riscontrate e all’effettuazione di un terzo intervento di sanificazione. Al termine di questo ulteriore intervento si provvederà anche al lavaggio a pressione con idropulitrice di tutte le superfici esterne onde eliminare eventuali residui che dovessero ancora trovarsi negli interstizi del gommoso o tra le piastrelle consentendo, solo a questo punto, nuovamente l’utilizzo del giardino.

Anche se gli altri spazi esterni degli altri istituti scolastici non ospitano piante adatte alla proliferazione della processionaria del pino il Sindaco ha disposto altresì un accurato controllo in tutte le strutture cittadine.