Camogli: le criticità delle vie Repubblica e Rosselli

Da Tito Degregori, presidente Comitato per la tutela del centro storico riceviamo e pubblichiamo riceviamo e pubblichiamo

Voglio rispondere a due argomenti su Camogli trattati su Levante News. Il primo riguarda via Repubblica aperta; il secondo riguarda la zona teatro, dove si richiede maggiore sicurezza. Entrambi gli articoli evidenziano gli interessi dei cittadini di Camogli alla loro città, partendo da punti di vista diversi ugualmente importanti.

Per quanto riguarda la riapertura temporanea nel pomeriggio di via della Repubblica non  condivido la soddisfazione di alcuni sostenitori, perché ritengo che sia un interesse economicamente e socialmente utile per tutti, il mantenimento dell’isola pedonale come avviene in tutti i centri storici pulsanti, piccoli e grandi nei quali ci si deve imbattere nelle persone che percorrono a piedi il centro storico interessati dai prodotti esposti nelle storiche vetrine e a gustare imperdibili artistici scorci della città. Se lo scopo è volere che ciò si avveri, è inutile, allora fare percorrere via della Repubblica alle autovetture se non per soddisfare scelte meramente strumentali collegate alle esigenze dovute alla costruzione del silo interrato e non certo per il rilancio del centro storico, che oggi si presenta come una cattedrale nel deserto dove tante sono le serrande abbassate e  i negozi fisicamente scomparsi come purtroppo succede anche in campo nazionale, ma dove è  evidente nonostante le difficoltà prima menzionate, la carenza, mi scusi l’amministrazione comunale, di una politica amministrativa diretta al rilancio del commercio e turismo della perla del golfo Paradiso.

Per quanto riguarda la sicurezza di zona teatro, gli abitanti di via Rosselli richiedono che l’opinione pubblica sia sensibilizzata sul numero di autovetture che attualmente sfrecciano per questo corto braccio inadeguato che collega in ripida discesa, via Bettolo con piazza del teatro all’altezza di un problematico segnale stradale  di fermata, (stop) posto in posizione di critica visibilità, dove i pedoni sono a rischio dovendo camminare sulla carreggiata priva di marciapiede con  traffico veicolare aumentato in maniera pericolosa e scorretta. Si richiede pertanto, come la vicina via Lorenzo Bozzo, l ’adozione del traffico limitato che non produrrà sensibili disagi, percorrendo come prima via Bettolo per raggiungere in sicurezza piazza del teatro.

Ringrazio per l’ospitalità.