Chiavari: l’Istituto Studio e Lavoro compie 200 anni

di Giuseppe Valle

Fondato dalla Società Economica nel 1819 con il nome di “Ospizio di Carità e Lavoro”, aveva la missione di assistere e formare ragazze prive di sostegno famigliare, con l’aiuto delle Suore Gianelline.

Dopo varie trasformazioni legali, oggi è una Fondazione di diritto privato denominata “Istituto di Studio e Lavoro” il cui presidente, Franco Cavagnaro, ha fornito l’elenco delle iniziative per festeggiare con la città questa ricorrenza. Come ha sottolineato anche Francesco Bruzzo, 200 anno sono un bel traguardo e significano che le imprese valide durano nel tempo.

Francesco Bruzzo, Franco Cavagnaro e Valentina Borniotto

La prima iniziative è stata la pubblicazione di un volume, curato da Valentina Borniotto e pubblicato da Sagep, intitolato “Il convento dei cappuccini e la chiesa di Santa Croce a Chiavari. Arte e storia” sul complesso cinquecentesco di Santa Croce che possiede pregevoli opere di artiste del Seicento e Settecento ligure come Cesare Corte, Andrea Ansaldo e Giuseppe Palmieri; alcune opere sono dislocate nel Museo Diocesano . Un’attenzione particolare merita il presepe ottocentesco, costituito da 130 statuine vestite.

La chiesa di Santa Croce

Il libro sarà presentato mercoledì 11 dicembre alle ore 18 presso la sala convegni del Banco di Chiavari e si potrà riceverlo in cambio di un’offerta libera.

Sabato 7 dicembre alle ore 15 sarà possibile visitare l’Istituto con la guida di un gruppo di ex educande. Al termine la Santa Messa.

Sabto 21 dicembre, dalle ore 10 alle 12.30, la Società Economica ospiterà il Convegno su passato e futuro della benemerita Fondazione.