Sestri: “Revocare subito la concessione della piscina”

Da Marco Conti, consigliere comunale Sestri Levante riceviamo e pubblichiamo il testo della seguente mozione urgente

I consiglieri comunali Marco Conti, Giancarlo Stagnaro e Fabio Sturla: revocare immediatamente la concessione a On Sport, gestione transitoria in house e nuovo soggetto gestore tramite bando pubblico. Presentata mozione urgente

“Prendiamo atto con estrema preoccupazione del comunicato stampa del Comune di Sestri Levante diffuso in data 25 novembre dove si afferma che è stato avviato il percorso finalizzato a revocare la concessione affidata alla Società On Sport per la gestione della piscina comunale alla luce di gravi e continuati inadempimenti della Società ai propri obblighi patrimoniali” affermano i Consiglieri comunali Marco Conti, Giancarlo Stagnaro e Fabio Sturla.

“Quella delle piscine comunali – proseguono i Consiglieri – è una storia tormentata che si protrae ormai da quasi dieci anni e rappresenta uno degli esempi di cattiva amministrazione da parte delle Giunte Lavarello e Ghio”.

“Gli inadempimenti da parte di ON SPORT vanno avanti da parecchi anni e sono testimoniati dalle mie numerose interrogazioni – incalza Marco Conti –  è dal 2013 che si sono manifestati problemi nella regolarità del pagamento degli stipendi ai dipendenti e nel pagamento della fornitura dell’acqua potabile, il cui contratto è intestato al Comune. Tanto per citare alcuni dati, il cui debito passò da € 30.038,67 del 24 aprile 2014 a € 86.060,51 del 21 dicembre 2015 per arrivare alla somma di € 106.055,45 del 24 ottobre 2016”.
“Con una discutibile Delibera di Giunta Comunale, la n° 1 del 9 gennaio 2017, l’ amministrazione comunale aveva stipulato una transazione con la On Sport in merito al debito relativo al mancato pagamento delle fatture dell’acqua potabile – proseguono Conti, Stagnaro e Sturla – concedendogli una dilazione del debito accumulato alla data del 21 novembre 2016, pari a € 113.765,69, in 10 anni! Il Comune che fa da banca a tasso zero!”
“Nonostante ciò, gli inadempimenti da parte del gestore sono proseguiti – affermano i Consiglieri comunali – perché le difficoltà nel far fronte ai propri impegni erano diventate croniche e senza via d’uscita. Una situazione che non è più tollerabile sia nei nei confronti dei dipendenti che degli utenti visto il servizio pubblico che svolge la piscina comunale”.
“Pertanto abbiamo ritenuto urgente – concludono gli esponenti della minoranza – presentare una mozione urgente per chiedere la revoca immediata del contratto di servizio a On Sport e al contempo garantire la continuità del servizio anche attraverso una provvisoria gestione in house in attesa di un nuovo gestore da individuare mediante bando di gara ad evidenza pubblica. Chiediamo altresì di procedere giudizialmente al recupero delle somme dovute da On Sport e di mettere in atto tutte le iniziative finalizzate alla tutela e alla salvaguardia dei lavoratori attualmente impegnati”