Rugby/ Pro Recco: Squali imprecisi ma vittoriosi

Dall’ufficio stampa della Pro Recco Rugby riceviamo e pubblichiamo. Di Emy Forlani

La Tossini Pro Recco Rugby, seppur con una formazione ampiamente rimaneggiata, batte 17-12 l’ASR Milano e riesce così a non perdere il contatto con la parte alta della classifica del girone 1 del campionato di Serie A.
Gli Squali, falcidiati dagli infortuni e ancora troppo fallosi, hanno faticato più del dovuto ad avere ragione di una squadra giovanissima, con molte qualità ma ancora acerba. La mischia, nonostante una prima linea che ha dovuto sobbarcarsi tutti gli ottanta minuti, ha lavorato bene e le touche, dopo un inizio difficoltoso, hanno iniziato a funzionare a dovere. I trequarti si sono resi pericolosi solo a tratti, pagando le imprecisioni ed una manovra offensiva lenta.

Milano, squadra altrettanto “leggera” in mischia e con tanti giovani, molto simile ai biancocelesti, è stata meno indisciplinata ma anche meno incisiva e, nonostante abbia sfruttato i falli avversari dalla piazzola (tutti i punti sono venuti dal piede dell’apertura Percival), la compagine meneghina non è riuscita a marcare nessuna meta e ha subito la rimonta e il sorpasso dei padroni di casa nel secondo tempo.

Per il Recco sono andati in meta Marco Monfrino e Andrea Falchi, al suo esordio assoluto in Serie A, mentre Roden ha messo dentro dalla piazzola le due trasformazioni e il calcio di punizione che ha fissato il punteggio finale (3/5 il suo score).

Il titolo di Player of the match è andato ad Alessandro Prampi, mediano di mischia recchelino classe 2000.

La partita della Prima Squadra è stata l’unica disputata in un week end pesantemente segnato dalle allerte meteo in Liguria e Piemonte: sono saltati gli impegni di Minirugby, U14, U16, U18 e Cadetta.

Nel prossimo turno, il sesto del girone di andata, gli Squali ospiteranno Alghero e la partita si giocherà in anticipo sabato 30 novembre, alle ore 14.00.

——–

Tabellino

Tossini Pro Recco Rugby-ASR Milano 17-12 (7-9)

Marcatori: Pt: 2′ meta Monfrino Ma. tr. Roden (7-0), 5′ cp Percival (7-3), 8′ cp Percival (7-6), 22′ cp Percival (7-9); st: 28′ meta Falchi tr. Roden (14-12), 34′ cp Roden (17-12).

Pro Recco: Gaggero (c), Mitri (63′ Falchi), Becerra, Syme (70′ Marcellino), Monfrino Ma., Roden, Prampi, Monfrino Mi., Barisone M., Barisone E. (41′ Matulli), Metaliaj, Nese (50′ Rosa), Paparone, Noto, Actis. Allenatore: McLean

Asr Milano: Motta, Dotti, Trentani (75′ Ragusi), Delcarro (41′ Lubian), Fattori, Percival (72′ Dudley), Pani, Jacotti, Ferrari, Niero (60′ Antinori), Boccardo, Soldi (c), Corbetta, Pallaro (54′ Beretta), Vitrani (47′ Bigoni). Allenatore: Grangetto

Arbitro: Bertocchi. AA1: Franchini, AA2: Biagioni

Cartellini: 36′ giallo Metaliaj (Recco), 62′ giallo Monfrino Mi. (Recco), 74′ giallo Jacotti (Milano)

Calciatori: Roden (Recco) 3/5; Percival (Milano) 4/6

Player of the match: Prampi (Recco)

Punti in classifica: Pro Recco 4, Milano 1

——–

Serie A, girone 1, giornata 5

Alghero-Accademia 17-47 (0-5)

Parabiago-VII Torino 12-19 (1-4)

Centurioni-Biella 3-29 (0-5)

Pro Recco-ASR Milano 17-12 (4-1)

CUS Torino-CUS Genova rinviata

Classifica: Accademia 20, Biella 19, VII Torino 17, Parabiago 16, CUS Torino 14, Pro Recco 13, ASR Milano 7, CUS Genova 6, Alghero 5, Centurioni 1.

L’esultanza di Falchi e Roden (Foto Pozzo)