Rapallo: Accademia culturale, inaugurato il nuovo anno

Oggi all’Auditorium delle Clarisse di Rapallo, inaugurazione del 42° anno dell’Accademia Culturale, fondata nel 1978 dall’allora sindaco Francesco Ruffini. I corsi prenderanno il via domani lunedì 11 nella sede di Villa Queirolo.
Emozionato, il neo presidente, il cardiologo Guido Gigli, che ha elencato il ricco programma, sviluppato secondo il tema: “Pianeta terra: quale futuro?”
Sono stati intanto nominati i nuovi membri: direttore scientifico Luca Peccerillo; Maria Bianca Barberis, addetto di presidenza. Coordinatore Antonio Gori.
Per la parte politica nel Comitato di amministrazione entrano la consigliera alla Pubblica istruzione Laura Mastrangelo, la consigliera Isabella De Benedetti ed il consigliere Eugenio Brasey.

Circa 90 le conferenze, tutte inerenti l’argomento principale “Pianeta Terra: quale futuro?”. Trattate dal punto di vista ambientale, con interventi di Arpal , economico, artistico e tantissimo altro.
Sono 26 i corsi, le attività collaterali, gite ed esperienze fuori Rapallo.
Un ringraziamento è stato rivolto al past president Giorgio Karalis che ha portato avanti un impegno monumentale per la cultura a Rapallo.

In una sala gremita erano presenti, tra gli altri, il sindaco Carlo Bagnasco, che ha tenuto per sé la delega alla cultura ed ha portato il saluto dell’amministrazione; il vicesindaco Pier Giorgio Brigati e il consigliere regionale Alessandro Puggioni.

Molto apprezzate le numerose novità proposte nel nuovo anno accademico.