Allerta arancione dalle 24 alle 15 di domani, poi gialla

Da Arpal Liguria riceviamo e pubblichiamo

Prime precipitazioni in Liguria in questa nuova fase perturbata che porterà, tra oggi e domani, piogge, temporali, venti anche di burrasca e mareggiate.

Arpal ha prolungato e modificato l’allerta meteo secondo queste modalità:

ZONE A e D (PONENTE REGIONALE): ALLERTA GIALLA PER I PICCOLI E MEDI BACINI DALLE 00.00 ALLE 18.00 DI DOMANI, DOMENICA 3 NOVEMBRE

ZONA B (SETTORE CENTRALE DELLA REGIONE): ALLERTA GIALLA FINO ALLE 18 DI DOMANI, DOMENICA 3 NOVEMBRE

ZONE C ed E (LEVANTE REGIONALE E RELATIVO ENTROTERRA): ALLERTA GIALLA PER TUTTI I BACINI FINO A MEZZANOTTE DI OGGI SABATO 3 NOVEMBRE. POI, PER I PICCOLI E MEDI BACINI: ARANCIONE FINO ALLE 15 DI DOMENICA E GIALLA FINO ALLE 18. PER I GRANDI BACINI GIALLA FINO ALLE 8 DI DOMANI DOMENICA 3 POI ARANCIONE FINO ALLE 20.

Anche nelle prossime ore e domattina nuove valutazioni legate allo sviluppo e la prosecuzione dell’evento perturbato.

Tra la notte e la mattinata precipitazioni diffuse hanno interessato il territorio regionale, con intensità debole o localmente moderata nello spezzino. La componente temporalesca è rimasta confinata in mare per l’ingresso di correnti settentrionali sul Centro Ponente. Fino alle 12.30 si segnalano cumulate orarie massime di 17.4 a Portovenere (dalla mezzanotte 40.8 millimetri) e 14.8 a La Spezia Fabiano (dalla mezzanotte 41.6 millimetri. Sempre da mezzanotte 37.4 millimetri a La Spezia città, 34.4 a Pitelli). Tra il pomeriggio e la serata di oggi, sabato, le piogge legate alla fase pre frontale sono attese sul Centro e sul Levante dove saranno più consistenti mentre a Ponente ci sarà spazio per pause asciutte. Dalle prime ore della notte ecco, invece, il passaggio del fronte vero e proprio che porterà altri rovesci e temporali in transito sul territorio regionale, e che insisteranno fino al tardo pomeriggio di domenica sul centro Levante. La persistenza delle piogge sul levante potrà provocare, dalla mattinata di domani, innalzamenti significativi anche sui corsi d’acqua maggiori. A Ponente avremo, invece, da domenica pomeriggio, un’attenuazione dei fenomeni. Attenzione al rinforzo dei venti che potranno essere caratterizzati da raffiche di burrasca e soprattutto al mare che nella giornata di domani aumenterà fino ad agitato o molto agitato con mareggiate di Libeccio da Ponente a Levante che diverranno lunedì, sul centro Levante anche molto intense.

Ecco i fenomeni previsti dall’avviso meteorologico emesso questa mattina:

OGGI, SABATO 2 NOVEMBRE: umidi flussi meridionali favoriscono precipitazioni, anche a carattere di rovescio, sul Centro Levante della regione. Previsti quantitativi significativi su C, E. Alta probabilità di temporali forti o organizzati su B, C, E. Venti in rinforzo da Sud-Est su C con raffiche fino 50 km/h sui rilievi e capi esposti.

DOMANI, DOMENICA 3 NOVEMBRE: già dalla notte il passaggio di un nuovo fronte perturbato determina piogge di intensità moderata su B, C, E e quantitativi significativi su A, B, E, elevati su C. Alta probabilità di temporali forti, organizzati e persistenti su C, E, forti o organizzati su A, B, D. Venti forti da Sud-Ovest su A, C, E con raffiche fino 60-70 km/h. In serata possibili raffiche fino 50-60 km/h da Nord-Ovest su B, D e parte orientale di A. Mare in aumento fino agitato dal mattino per onda da Sud-Ovest con mareggiata di Libeccio lungo le coste esposte di A, B, C.

DOPODOMANI, LUNEDI’ 4 NOVEMBRE: nuovo peggioramento tra il pomeriggio e la sera con le prime piogge anche a carattere di rovescio e quantitativi significativi su C. Venti forti da Sud, Sud-Ovest su tutte le zone con possibili raffiche fino a burrasca (60-70 km/h), in particolare sui capi esposti e sui crinali. Mare in aumento fino a molto agitato su B, C con mareggiata intensa di Libeccio (periodo 9-10 sec), agitato su A con mareggiata di Libeccio.

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite twitter (segui @ARPALiguria).

Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

Nell’immagine la scansione oraria dell’allerta e la cartina con la distribuzione dell’allerta (indicato il massimo livello per zona) e lo scatto del satellite sul Mediterraneo alle ore 11.45.