Recco: Alzheimer, al via il ciclo di incontri per chi assiste i malati

Dallo staff del sindaco di Recco, Carlo Gandolfo, riceviamo e pubblichiamo

Sei incontri, a partire da questo pomeriggio alle ore 15.30 nella sala del Consiglio comunale e fino al 20 dicembre, sono stati organizzati dall’Alzheimer Cafè di Recco, aperti a tutta la cittadinanza ma dedicati in particolare ai familiari dei pazienti affetti da varie forme di demenza, per offrire un sostegno concreto.

Il progetto “Seconda stella levante” (il titolo del ciclo di incontri prende spunto dalla canzone di Edoardo Bennato “L’Isola che non c’è”), che nasce dalla volontà del Distretto sociosanitario 13, della cooperativa Giostra della fantasia e in collaborazione con il Cif provinciale di Genova e la Consulta del volontariato Golfo Paradiso, si articolerà in una parte divulgativa riguardante le problematiche tecniche e in una seconda parte che svilupperà gli aspetti psicologici, educativi, assistenziali e sanitari sul tema dei disturbi cognitivi e demenze.

I relatori coinvolti affronteranno le problematiche assistenziali, sociali riabilitative e psicologiche riguardo a pazienti affetti da demenze, con l’intento di offrire un dialogo.

“Il comune di Recco – spiegano il sindaco di Recco Carlo Gandolfo, nonché presidente del Distretto sociosanitario 13, e l’assessore ai servizi sociali Francesca Aprile – ha messo a disposizione l’appartamento usato dall’Alzheimer Cafè. Uno spazio al tempo stesso istituzionale e accogliente, in grado di creare un’atmosfera piacevole e conviviale in cui le persone si sentano stimolate verso la cultura dell’aiuto e del dialogo. Recco è il primo comune della Liguria che ha aderito al ‘Dementia friendly community’, voluto da Regione Liguria e Ali.Sa. Nell’ambito di questo impegno, l’amministrazione comunale ha voluto dare un ulteriore supporto al progetto attraverso questo ciclo di incontri che si svolgeranno sia nella sala del consiglio e sia nella sede dell’Alzheimer Cafè”.