Camogli: è morto Titti Figari, una messa a suffragio

Da Giovanni Camozzi, presidente Società Capitani e  Macchinisti navali riceviamo e pubblichiamo

Il  giorno 25 Settembre presso la  sua  casa  di  Torino moriva il Com.te  Titti (Gerolamo) Figari (nella foto). Gli  amici  di  Camogli faranno  dire  una  Messa  in  Suo  onore il  giorno 25 Ottobre prossimo  presso  la  Basilica Maria  Assunta di Camogli alle  ore 18.

******  

 Intervista a Titti Figari

Incontriamo uno dei più assidui sostenitori della nostra Società, il Comandante Titti Figari.

Ciao Titti,  parliamo un pò della tua passione per il mare...”Provengo da una famiglia di antiche tradizioni marinare, mio nonno era comandante su navi a vela e vapore. Sono cresciuto a Camogli, dove ho frequentato il Nautico, diplomandomi nel 1960″.

E il primo imbarco? “Mi sono imbarcato come Allievo Ufficiale sulla motonave “Mondoro” della Società Alta Italia che gestiva navi di linea tra Italia e Stati Uniti. L’unità trasportava sia merci varie che passeggeri”.

Poi? “Dopo circa dieci anni di lavoro con quell’azienda, seguì un periodo con la Società “Costa Armatori” ed altre Società di Navigazione”.

Ed infine i rimorchiatori…”Sì, fui chiamato dalla “Rimorchiatori Riuniti” di Genova ed a trentadue anni raggiunsi il comando dei rimorchiatori d’altura, vivendo un periodo intenso di lavoro ed avventure…mai dimenticato!”.

Cosa ricordi di quel periodo? “Una primato che mi riempie d’orgoglio: non ho mai “perso un rimorchio” ne “strappato” un cavo!”.

Poi ritornasti al “lungo corso”...”Sì, alla fine degli anni ’70, ripresi la navigazione su grandi navi mercantili, terminando successivamente una lunga carriera con il titolo di Capitano Superiore di Lungo Corso”.

Mi risulta che anche a terra eri molto attivo…”Nei periodi trascorsi a terra, durante le “pause” della navigazione, continuavo il mio impegno alle attività sociali, dedicando molto tempo al Consiglio di Istituto della Scuola Media Statale di Camogli come Vicepresidente prima e Presidente poi. Per molti anni  sono stato Vicepresidente della Croce Verde, trovando anche il tempo di  organizzare manifestazioni canore e altro per raccogliere fondi a favore del volontariato”.

E ora... “Mi sono stabilito a Torino; sin dal ’90, ho continuato il mio legame con il mare come Vice Presidente della Società Capitani e Macchinisti Navali di Camogli e sono tutt’ora Presidente di Commissione ed Esaminatore per le patenti nautiche da diporto per conto del Ministero delle Infrastrutture. Recentemente ho ricevuto dal suddetto Ministero l’attestato e la Medaglia d’Oro di Lunga Navigazione”.

Caro Titti, complimenti per la tua brillante carriera e tanti cari auguri…

(realizzato da Bruno Malatesta / 11/2010 – vedi altre interviste ai Capitani di Camogli nella sezione “capitani” del sito storico e nuovo)