Turismo: Rimini, il calendario meditato

La partecipazione unitaria dei Comuni costieri del Tigullio alla Fiera di Rimini è un fatto nuovo, importante, addirittura epocale. Ci auguriamo sia un punto di partenza e non di arrivo. Pur nel clima di giubilo ufficiale, suscita polemiche, tra gli addetti ai lavori, il calendario dei 35 eventi pubblicato dal privilegiato Secolo.

Sarebbe interessante sapere se sono stati i Comuni a segnalare le proprie iniziative, e se qualcuno ha pensato a compararle. Perché i mercatini di Natale di Zoagli e non Santa Claus di Santa Margherita Ligure? (forse è stato deciso di non effettuare più la manifestazione?). Perché l’accensione dell’albero e il falò di Portofino e non le analoghe iniziative a Santa Margherita Ligure? E come mai negli appuntamenti sportivi manca il Trofeo città di Rapalo di nuoto esordienti e assoluti che richiama atleti da tutta Italia e fa il pieno negli alberghi?

Ci fermiamo qui anche se alcuni segnalano la mancanza di alcuni appuntamenti come la singolare Baracarolata di Sestri Levante, il Sibelius Festival, il festival organistico; iniziative che forse valgono più di alcune citate. E della possibilità di effettuare mini crocere se ne parla? (m.m.)