Recco: “Cafè Alzheimer è il nostro fiore all’occhiello”

Dallo staff del sindaco di Recco Carlo Gandolfo riceviamo e pubblichiamo

Di disturbi cognitivi e demenze se n’è parlato a Primo Canale in una trasmissione che andrà in onda sabato 12 ottobre alle ore 13

Del piano regionale demenze e del modello della gestione integrata e multi professionale della presa in carico della persona con demenza e della sua famiglia ne hanno parlato a Primo Canale i vertici di Ali.Sa, specialisti di disturbi cognitivi e l’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale. Alla trasmissione, che andrà in onda sabato 12 ottobre alle ore 13, con replica domenica 13 ottobre alle ore 9 e lunedì 14 alle ore 23, era presente anche Carlo Gandolfo. Il sindaco di Recco è stato inviato a testimoniare la riuscita adesione della città al progetto Dementia Friendly Community.

“Siamo il primo comune in Liguria ad aver creato una rete di cittadini consapevoli e capaci di relazionarsi con persone affette da demenza e con le loro famiglie – ha spiegato Gandolfo nel corso della trasmissione -. Le rete è fatta di negozi, pubblici esercizi e luoghi di ritrovo dove è possibile trovare accoglienza e rispetto. Stiamo muovendo i primi passi anche nel campo della formazione indirizzata proprio alle categorie professionali che hanno a che fare con il pubblico, preparandole a intervenire in situazione di difficoltà. Recco è naturalmente vocata all’ospitalità, con questo progetto stiamo costruendo una cultura nuova di accoglienza anche grazie al sostegno del volontariato. Strumento utile per fornire supporto è anche l’Alzheimer Cafè, fortemente voluto dall’ex sindaco Dario Capurro e dall’assessore Caterina Peragallo, e oggi portato avanti dall’assessore ai servizi sociali Francesca Aprile, che è stato aperto in un alloggio comunale. In pochi mesi la struttura è diventata un luogo d’incontro, oltre che di confronto, e punto di riferimento territoriale per molte famiglie del levante genovese”.