Chiavari: tempietto Villa Rocca, iniziato il restauro

Dall’ufficio stampa del Comune di Chiavari riceviamo e pubblichiamo

Villa Rocca e il suo parco, un gioiello cittadino recuperato dopo anni di incuria e abbandono.

Oltre al restauro dei prospetti esterni e della copertura di Palazzo Rocca, in fase di completamento è la pratica per la progettazione e l’assegnazione del recupero della Palazzina del tè con opere di consolidamento della struttura, l’eliminazione di infiltrazioni e infestazioni della vegetazione, la deumidificazione dei muri e il risanamento degli intonaci.

Dichiara Marco Di Capua «Passo dopo passo recuperiamo un sito di notevole interesse culturale e storico, ma anche uno spazio di aggregazione sociale per i nostri cittadini. La mia giunta ha destinato notevoli risorse al progetto di restyling generale di Villa Rocca: oggi è il turno del tempietto pompeiano. I lavori sono iniziati e riguardano il restauro conservativo delle superfici ad intonaco e mosaico della struttura, oltre all’intervento statico di protezione del muro esistente a monte del fabbricato. A seguire il progetto l’arch. Annalisa Para, mentre la ditta che si è aggiudicata i lavori è Decorarte s.n.c. di Genova, con un ribasso del 38,38% per un importo complessivo di oltre 30 mila euro. La mia amministrazione è l’unica, dopo quella di Vittorio Agostino, ad aver messo mano alla ristrutturazione completa di Villa Rocca e del suo parco botanico».

Chiude Massimiliano Bisso, assessore ai Lavori Pubblici del comune di Chiavari «A dimostrazione dell’attenzione che questa giunta ha sin da subito indirizzato verso il complesso di Villa Rocca, si è deciso di investire importanti risorse per permettere, entro la fine di questo primo mandato, il ripristino dell’antico splendore del parco e degli edifici presenti che ritorneranno finalmente nella disponibilità dei cittadini, appassionati e turisti. Inoltre, negli ultimi giorni sono stati assegnati i lavori per il rifacimento della pavimentazione d’accesso al parco per portatori di handicap: vincitrice è l’impresa Traversone, per un importo pari a 76.540 mila euro.»