Sestri: “Gallerie Sant’Anna, Anas traghetti ciclisti e pedoni”

 Da Giorgio Canepa, consigliere comunale di Chiavari riceviamo e pubblichiamo

È del 27 settembre il comunicato di Anas che sancisce l’avvio dei lavori di manutenzione delle gallerie di Sant’Anna.

Finalmente soddisfatti nel comprendere che hanno trovato ascolto le numerose richieste di messa in sicurezza di un tratto così delicato della viabilità del Tigullio orientale, ci siamo però sorpresi nel leggere che l’ordinanza stabilisce il divieto di transito a pedoni e ciclisti.

Proprio in questi giorni il Ministro del Consiglio Conte ha fermamente ribadito l’intenzione dell’Italia di essere in prima linea nella lotta ai cambiamenti climatici, addirittura preannunciando un New Green Deal!

Personalmente sono da sempre schierato a favore di una mobilità sostenibile, ma anche ad una maggiore attenzione all’ambiente, per cui ho accolto con entusiasmo queste parole del Governo.

E proprio per questo credo che la scelta di Anas di impedire il transito a chi sceglie di muoversi in bici o a piedi, sia in netto contrasto con queste indicazioni.

Chi si sposta in macchina ha pur sempre la possibilità di utilizzare l’autostrada, ciclisti e pedoni non avrebbero alternative per muoversi tra Sestri e Lavagna, forse i pedoni utilizzando il trasporto pubblico, già disponibile ma con orari che non potrebbero coincidere con le necessità, ma che è pur sempre un servizio a pagamento.

Personalmente, a meno di intemperie, uso tantissimo la bicicletta non solo per spostamenti in Chiavari, ma ogni volta che devo andare a Lavagna o San. Salvatore, e qualche volta anche a Sestri Levante. E questo sia per ridurre l’inquinamento (anche se la mia vettura è a GPL), ma anche per non aver problemi di parcheggio e ridurre il traffico veicolare.

Ma ritornando al divieto, anche qualora ci siano questioni di sicurezza non superabili con altre soluzioni, ritengo che ANAS dovrebbe farsi carico di limitare il disagio a ciclisti e pedoni mettendo a disposizione gratuitamente un servizio, che “traghetti” i suddetti, che faccia la spola da Cavi Borgo alla rotonda del parcheggio di Sant’Anna.

Giorgio Canepa