Monterosso: videosorveglianza con 46 telecamere fisse

di Guido Ghersi

L’amministrazione Comunale di Monterosso al Mare ha affidato, con un bando di gara, il progetto di “realizzazione del sistema di videosorveglianza, lettura e riconoscimento targhe in ambito comunale” per un costo totale di 142mila euro ad una ditta di Salerno. Saranno ben 46 le telecamere fisse per controllare giorno e notte il lungomare di Fegina, le spiagge, il molo di attracco dei battelli ma anche il centro del borgo vecchio.

Il progetto nasce con l’obiettivo di garantire maggiore sicurezza a residenti e turisti, salvaguardare e monitorare il territorio per fini di protezione civile, prevenire e contrastare i fenomeni di criminalità e promuovere il rispetto del decoro urbano. Il sistema di videosorveglianza per un Comune come quello di Monterosso che conta circa 1.800 residenti, permetterà di fotografare le targhe in entrata e registrare così movimenti e veicoli sospetti, ma anche di pizzicare chi abbandona i rifiuti e di monitorare il costante flusso turistico estivo.