Recco: il Quartiere Spiaggia “Basta false notizie, ecco la verità”

Da Davide Stasi  per il Quartiere Spiaggia riceviamo e pubblichiamo

E’ arrivato il momento di spiegare a tutti per quale motivo, domenica 8 settembre, il nostro spettacolo pirotecnico è stato annullato. Nella notte di sabato, come tutti sapete, su Recco si è abbattuta una forte perturbazione che ha creato problemi e ha reso necessario effettuare una riunione mattutina tra le autorità, il comitato rappresentante di tutti i sette quartieri e i pirotecnici, per definire eventuali modifiche al programma.

Durante questa riunione il Quartiere Verzemma ha comunicato la sua impossibilità a sparare entro l’orario prestabilito per problemi tecnici dovuti al nubifragio della notte precedente.

Lo spettacolo del Verzemma era posizionato nella stessa porzione di molo in cui il nostro fuochista avrebbe dovuto posizionare il proprio allestimento e dunque un ritardo del primo quartiere avrebbe causato problemi di conseguenza anche a noi.

I quartieri Liceto e San Martino, visto che non avevano riportato danni, si sono detti contrari a rimandare tutti gli spettacoli. A quel punto le soluzioni possibili sarebbero state due: o decidevamo di rischiare allestendo lo spettacolo in fretta, aumentando il rischio di errori e quindi compromettendo la sicurezza di tutti (pubblico compreso), oppure avremmo dovuto chiedere al comitato e alle autorità competenti di imporre l’annullamento dello spettacolo di  Verzemma per permettere a noi di iniziare in orario l’allestimento.

Per decidere il da farsi abbiamo discusso animatamente e siamo giunti alla sofferta conclusione di rinunciare allo spettacolo pirotecnico qualora il Verzemma avesse deciso di provare a mettere giù lo spettacolo in ritardo rispetto al programma. Una volta presa la nostra decisione, l’abbiamo comunicata al presidente del Quartiere Verzemma che dopo poco a sua volta ci ha comunicato che anche loro avrebbero rinunciato al loro spettacolo.

Si è parlato tanto di solidarietà , ma noi non abbiamo deciso di non sparare per solidarietà al Verzemma. Noi abbiamo deciso di rinunciare al nostro spettacolo pirotecnico, con estremo rammarico e grande tristezza, per rispetto e correttezza nei confronti della festa e di chi vi stava partecipando, non volendo creare inutili e sterili polemiche che avrebbero portato solo discussioni. Con immenso piacere il Verzemma ha compreso questo nostro intento e ha a sua volta annullato il suo spettacolo.

Durante il servizio di mezzogiorno c’è stato un bellissimo momento di unione tra i due quartieri, in cui una folta delegazione dei ragazzi del Verzemma è venuta ad applaudirci allo stand e ha raggiunto i nostri fuochini in spiaggia per un brindisi. Nessuna ironia, nessuno sfottó, nessuna rissa. Questa è la verità.

Certo non sono mancati momenti in cui i toni si sono alzati; provate voi ad aspettare per un anno intero un evento e, dopo aver lavorato per giorni e giorni, a doverci rinunciare!!! Certo è eccessivo parlare di solidarietà tra quartieri quando, si sa, l’obiettivo è sempre dimostrare di fare meglio degli altri , ma di certo questa faccenda ha dimostrato come l’intelligenza e il rispetto nei confronti del lavoro del proprio avversario possono superare qualsiasi disaccordo.

Concludiamo manifestando il nostro rammarico di fronte a coloro che non hanno saputo tacere di fronte a un episodio positivo, distorcendo i fatti facendo del giornalismo spiccio basato su dichiarazioni fasulle di un fantomatico presidente di uno dei sette quartieri, che vuole rimanere anonimo per paura di confrontarsi con la verità.

Se da un lato abbiamo apprezzato le parole del sindaco Carlo Gandolfo, che ha compreso fino in fondo il nostro gesto, dall’alto chiediamo a gran voce una presa di posizione ufficiale del comitato dei quartieri che metta a tacere tutte le false notizie circolate in questi giorni, e ponga fine alla diffamazione nei nostri confronti e nei confronti della nostra festa.

Il Quartiere Spiaggia