Deiva: piattaforma per l’alaggio di imbarcazioni speciali

di Guido Ghersi

A  Deiva Marina, Igor Valeriani, titolare di un porticciolo a secco, ha avuto una straordinaria idea al fine di consentire alle persone disabili di fare il bagno in mare aperto. E’ una piattaforma idraulica, accolta su un fondale di 2 ml. e in mezzora, permette alaggio e varo di natanti fino a 2 mila chili, con equipaggio a bordo.

Valeriani ha messo a disposizione il suo piccolo porto a secco dell'”Associazione Nothandiamo”, fondata cinque anni or sono, impegnata nell’integrazione delle persone diversamente abili. Così, grazie al sistema di immersione del ponte, è possibile fare il bagno tra persone disabili e non, assicurando delle apposite sedute alla base, mobile.