Pallanuoto F/ Bogliasco pronto a ripartire

Dall’ufficio stampa del Bogliasco riceviamo e pubblichiamo. Di Marco Tripodi

Il Bogliasco di Mario Sinatra è pronto a ripartire e a sorprendere ancora una volta.
Quattro i volti nuovi di un collettivo che come da tradizione avrà nella politica del Chilometro Zero la sua principale caratteristica. Delle dodici componenti della nuova rosa ben 11 sono infatti nate o cresciute nel Golfo Paradiso, la stragrande maggioranza direttamente tra le mura tappezzate di trofei della Vassallo. L’unica eccezione è rappresentata da Rachel Whitelegge, marcatrice del centro, classe 1997 appena approdata in Liguria dall’UCLA, la formazione dell’Università della California, e già componente di diverse nazionali giovanili a stelle e strisce.
Assieme a lei, ma facendo un tragitto decisamente più breve, sono sbarcate a Bogliasco anche Emanuela Mori (classe 1995) e le sorelle Sonia (1991) e Claudia (1995) Criscuolo, tutte provenienti dal Sori Pool Beach. E proprio dalla piscina sorese è partita la preparazione della squadra biancazzurra che il prossimo 27 settembre, a Firenze nel raggruppamento iniziale di Coppa Italia, sarà attesa dal primo impegno ufficiale della nuova stagione: “Innanzitutto – dichiara coach Sinatra – desidero ringraziare personalmente e pubblicamente il Sori Pool Beach per averci dato l’opportunità di allenarci nel loro impianto nell’attesa che il nostro torni fruibile dopo i lavori di riammodernamento eseguiti in questi mesi. Ripartiamo come sempre con tanto entusiasmo e molta voglia di far bene. Gli importanti cambiamenti societari avvenuti nelle scorse settimane fanno respirare un clima di ritrovata fiducia ed ottimismo a tutto l’ambiente. Siamo convinti di poter fare una buona stagione, dicendo la nostra in un torneo che al solito si preannuncia molto competitivo ed equilibrato”.

Con gli addii all’agonismo delle senatrici Giulia Rambaldi ed Elena Maggi, quest’ultima divenuta nel frattempo il nuovo ds della squadra, il ruolo di veterane dello spogliatoio sarà raccolto dal neo-capitano Giulia Millo, dalla sua vice Rosa Rogondino e dalle giovani ma già esperte Carlotta Malara e Giulia Cuzzupè. “Abbiamo fatto qualche cambiamento e ringiovanito ulteriormente un organico che aveva già un’età media molto bassa – spiega ancora Sinatra – Ciò però non ferma il nostro entusiasmo e la nostra convinzione di poter essere ancora una volta protagoniste del massimo torneo nazionale”.

Serbatoio della prima squadra sarà ovviamente un settore giovanile senza rivali in Italia, capace soltanto nelle ultime due stagioni di collezionare quattro ori, un argento e un bronzo nelle sei finali scudetto disputate. Da qui provengono Teresa Cocchiere, Elena Falconi, Alessia Mauceri e Giulia Santinelli, che dopo il debutto nella passata stagione si apprestano a consolidare la propria esperienza in Serie A1. Magari facendo a loro volta da tutor alle giovani compagne che di volta in volta si affacceranno in prima squadra nel tentativo di ripercorrere le orme di chi le ha precedute.