Rapallo: Campionati Italiani assoluti di traina costiera

Dalla Lega Navale Italiana, sezione di Rapallo, riceviamo e pubblichiamo

Nelle giornate dal 12 al 15 settembre a Rapallo si disputerà il 34° Campionato Italiano Assoluto di Traina Costiera, di seguito alcune note dell’evento

Lo splendido scenario del Golfo del Tigullio, dove andrà in scena il 34esimo campionato italiano assoluto di traina costiera, evento patrocinato da Comune di Rapallo, Regione Liguria, Coni e Fipsas.
La Lega Navale Italiana è lieta di ospitare questo evento, una “maratona” di pesca che vedrà impegnato lo staff della Sezione di Rapallo da giovedì 12 a domenica 15 settembre.
Saranno presenti 40 imbarcazioni e più di 200 tra concorrenti, skipper, giudici di gara e rappresentanti delle istituzioni federali coma la FIPSAS, Federazione Italiana Pesca Sportiva e attività subacquee, un assoluto record di partecipazione all’evento.
Provenienti dalla Calabria, Campania, Puglia, Abruzzo, Emilia Romagna e naturalmente Liguria, tutti gli equipaggi per partecipare alla finale nazionale si sono classificati per merito nelle selettive provinciali Fipsas, dalla Liguria oltre gli equipaggi di Rapallo Lni Rapallo e Cpd rapallesi una numerosa partecipazione è prevista  dalla provincia di Imperia con Aps Stella Maris, Fishing Diana e l’Ancora e dalla provincia di Savona con Tuna Club Riviera dei Fiori, tutti saranno coordinati e accolti dalla Sezione di Rapallo.
Evento molto sentito in casa Lega Navale Italiana – Sezione di Rapallo, qui la traina costiera è infatti di casa da anni, tanto da essere la società più titolata in Italia e detentrice dell’ultimo Campionato Italiano disputato a Pescara con l’equipaggio Zudas – Morchio; nel suo palmarès figurano del resto svariati titoli italiani e mondiali, vinti negli anni in competizioni di traina e bolentino nel mondo pesca sportivo.
Il campo di gara partirà da Rapallo per arrivare sino a Punta Chiappa, terminando al traverso della foce dell’Entella, prendendo quindi tutto il Golfo del Tigullio e rispettando l’Area Marina di Portofino, dove i partecipanti si daranno battaglia a suon di tombarelli, sgombri e cavalle, pesci che abitualmente vengono insidiati dai pescasportivi.
Sarà una competizione ma anche una festa, dopo la gara vi saranno infatti un rinfresco per tutti i partecipanti e una cena finale, per equipaggi e ospiti.