Recco: “Tre giorni all’insegna dell’eccellenza gastronomica”

Dallo staff del sindaco di Recco, Carlo Gandolfo, riceviamo e pubblichiamo

La festa patronale di Nostra Signora del Suffragio non è solo legata alla devozione religiosa e ai fuochi pirotecnici ma costituisce un appuntamento fisso, dell’estate ligure, per valorizzare la gastronomia della comunità recchelina.

Tre giorni all’insegna del buon cibo con la presenza di stand per degustare non solo l’eccellenza della gastronomia locale, rappresentata dalla focaccia col formaggio, ma da tanti altri piatti della tradizione. I sette Quartieri storici (Bastia, Collodari, Liceto, Ponte, San Martino, Spiaggia e Verzemma) lavorano per la buona riuscita della manifestazione anche attraverso le cucine degli stand, già allestite per servire migliaia di piatti. Tutto pronto anche nei numerosi ristoranti della città che proporranno, oltre alla celebre focaccia col formaggio, le più diverse specialità.

“L’appuntamento con la gastronomia nell’ambito della nostra festa patronale – dice il sindaco Carlo Gandolfo – è ormai conosciuto. Recco è una meta sempre più gradita per i turisti italiani, e anche internazionali, che amano ritrovarsi insieme per condividere il piacere del cibo, sapendo apprezzare la qualità e quantità delle proposte gastronomiche dei nostri Quartieri e dei tanti ristoranti, e, soprattutto, per degustare la nostra focaccia col formaggio. Sono certo che anche questa edizione della festa registrerà e, rispetto alle passate edizioni, incrementerà il grande successo di pubblico”.

In attesa che gli eventi della festa entrino nel clou, ieri sera hanno inaugurato, con deliziose anteprime, gli stand gastronomici dei 7 Quartieri di Recco. Oggi si replica dalle ore 19 o 19.30 con menù particolarmente originali. Il 7 e l’8 settembre gli stand saranno aperti a pranzo dalle ore 12,30 e a cena dalle ore 19,30.

Tutti i Quartieri utilizzeranno stoviglie monouso compostabili, in linea con quelle che saranno le norme a salvaguardia dell’ambiente e per la limitazione dell’uso della plastica.