Cogorno: Fiera dei Perdoni e Pedonetti; festa di Maria bambina

Dall’ufficio stampa del Comune di Cogoleto riceviamo e pubblichiamo

La storia rivive a Cogorno con la Fiera dei Perdoni e dei Perdonetti, che quest’anno è giunta alla sua 19 esima edizione e presenta due belle novità: l’area bambini e associazioni sportive e l’apericena lungo via Divisione Coduri “Il banchetto del viandante e musica itinerante” organizzata con la collaborazione dei commercianti e dell’Accademia della Ciappa.

Si tratta di una manifestazione che ha radici lontanissime, da una fiera fliscana della quale si riportano alcuni dettagli storici.

Tutto prende il via nel IV secolo d.C., quando Elena, madre di Costantino, Imperatore Romano d’Oriente e d’Occidente, ritrovò la Santa Croce durante il pellegrinaggio in Terra Santa.

Nel 1252, Papa Innocenzo IV, donò alla Basilica dei Fieschi la reliquia della S.S.Croce contenuta nella sua croce pettorale e per questa occasione accordò un Gran Giubileo di ” 3 ” giorni per la Festa della Esaltazione, confermato dai successivi Pontefici fino al ‘900. A questi giorni speciali di indulgenza, denominati “Festa dei Perdoni e Perdonetti”, fu abbinata una pubblica “Fiera” omonima di cui si hanno notizie certe attraverso una pubblica “grida” del 7 settembre 1651.

Dal 2001, dopo quasi 70 anni, la Fiera è stata ripristinata dal Comune di Cogorno nel centro di San Salvatore, abbinata all’ormai tradizionale mostra-mercato dei Prodotti Agricoli ed è diventata nuovamente un appuntamento fisso di metà settembre insieme alla Corte delle arti, mestieri e sapori antichi.

Su iniziativa dell’amministrazione, grazie ai Gruppi storici Sestieri di Lavagna, Flos Duellatorum e Gratie d’Amore, nella mattinata si tiene anche la rievocazione storica fliscana Annuncio delle Grida del 1600. Pier Curci sarà il banditore.

Fitto il programma di questa 19esima edizione.

I giorni 6 –  7 e 8 settembre: Torneo dei Perdonetti tre contro tre Asd Villaggio Calcio  – terza edizione – campetto sportivo scuola Rocca.

Il 5 – 6 -7 e 8 dalle 19 stand gastronomici al coperto presso la Croce Rossa e ballo con orchestra.

Due novità nella giornata dell‘8 settembre

Fiera dei Perdoni e dei Perdonetti

Dalle 8,30 con merci varie e mercatino dell’artigianato.

Prima novità dalle 10 apertura area bimbi e associazioni sportive vicino al Comune

Alle 11 si premia il concorso “Miglior Uliveto 2019”

Alle 11,30 Annuncio delle Grida – rievocazione Fliscana

Alle 12 stand gastronomici al coperto in zona Croce Rossa

Seconda novità dalle 18,30 apericena lungo via Divisione Coduri “Il banchetto del viandante e musica itinerante” organizzata con la collaborazione dei commercianti e dell’Accademia della Ciappa.

11 – 12 – 13 settembre nella Basilica dei Fieschi triduo di preparazione alla festa della Esaltazione della Croce e santa messa alle 19.

14 settembre nel Borgo dei Fieschi Esaltazione della Santa Croce

Alle 17,45 nella chiesetta “San Salvatore il Vecchio” conferenza dell’architetto Osvaldo Garbarino in merito a: “La reliquia della Vera Croce alla luce delle recenti ricerche sull’archeologia del Santo Sepolcro”

Alle 19 santa messa in Basilica.

“Salvaguardare le tradizioni che hanno fatto la nostra storia – commenta l’amministrazione – significa mantenere vivo il territorio. La Fiera dei Perdoni e dei Perdonetti e l’esaltazione della Santa Croce sono due momenti molto importanti per il Comune di Cogorno che vanno valorizzati. Proprio per questo abbiamo deciso di arricchire il programma con due novità: una dedicata ai bambini e alle associazioni del territorio e una dedicata al cibo e alle peculiarità di San Salvatore”.

“Ricordo che questo appuntamento è di grande valore perché fa vivere le nostre tradizioni – dice l’assessore Franca Raffo – belle anche le due nuove iniziative dedicate rispettivamente ai bambini e alla cultura del gusto. Plauso a tutte le associazioni e ai commercianti che hanno dato la loro disponibilità. Nella serata con l’apericena faremo un viaggio nella cultura del gusto attraverso il nostro territorio”.