Rapallo: “Figli assenti a scuola, famiglie subito informate”

Il sindaco Carlo Bagnasco in vista dell’apertura delle scuole, intende far applicare una regola che avrà certamente rilevanza nazionale. Vediamo di cosa si tratta con lo stesso sindaco.

Carlo Bagnasco

Cosa chiede esattamente? “Nelle scuole esistono i registri elettronici. Vorrei che in caso di assenza di un allievo, la famiglia sia tempestivamente avvertita”.

Da cosa è nata questa idea?: “Dalla tutela verso o bambini che frequentano l’asilo. Partendo dai diversi casi di figli dimenticati in auto dai genitori. Io sono papà e sono sensibile a questo tema. Ho pensato a lungo al problema che diverse case automobilistiche stanno cercando di risolvere studiando una spia apposita”.

Nel caso della scuola sarebbe una rivoluzione. “Si tratterebbe di comunicare ai genitori che il loro bimbo non è presente e, in caso di dimenticanza, il genitore sarebbe subito informato e rimedierebbe senza conseguenze serie”.

Il sistema per gli studenti minorenni imporrebbe di non marinare più la scuola. “Io, se possibile tecnicamente e se c’è la volontà degli Istituti, intendo venga applicato per i bambini dell’asilo. I casi di bimbi dimenticati sono frequenti, ma non eccessivi; a Rapallo non ne sono mai avvenuti. Ma prevenire costerebbe pochissimo. Certo negli istituti superiori, se applicato, permetterebbe una più attenta vigilanza sulla frequenza scolastica”.

Un’idea di cui le saranno grati i genitori. “Spero ci sia la volontà di applicarla e che la si possa applicare”.