Rapallo: “La stagione del turismo viene e va”

Forse il primo vero passo verso la riqualificazione di Rapallo è stato lo svincolo degli alberghetti di via Gramsci. I lavori per sistemarlo dureranno trenta mesi; gli appartamenti saranno dei gioielli e le prenotazioni per comprarli sulla carta sarebbero tante; così come le richieste per gestire il terzo alberghetto.

In città gira una battuta: “Tutti i mali non vengono per nuocere”. La distruzione del porto Carlo Riva, a nove mesi di distanza fa sperare in una nuova primavera; un porto super grazie agli investimenti del bolognese Davide Bizzi e alla diga di massima sicurezza che verrà realizzata da Fincantieri.

E anche per l’hotel Savoia sarebbe imminente una soluzione che consenta all’edificio di tornare a vivere. Secondo voci ricorrenti, la prossima settimana arriveranno investitori americani. Rapallo vincerebbe un terno all’otto se si convinceranno ad investire; le Ville Porticciolo e Riva attendono una soluzione definitiva che finalmente le valorizzi.

E l’augurio è che il Comune studi un piano turistico adeguato alla città: guardando al futuro e non a iniziative diventate stucchevoli, affidate inoltre senza un bando.

Villa Porticciolo