Rapallo: porto, progetto all’avanguardia e occupazione (2)

Il porto Carlo Riva aprirà probabilmente giovedì, a ferragosto quindi. Anche la Capitaneria di porto ha emesso un’ordinanza che definisce in sette articoli cosa nel porto si può fare e a quali regole occorre attenersi.

Il bolognese Davide Bizzi, entra nella società con il 51 per cento. Soprattutto porta idee – assicura chi ha visto il progetto, che incideranno positivamente sulla città e sull’occupazione. “Un progetto fantastico che imprimerà un notevole impulso non solo al porto privato”. Si parla di un “patto con la città”. La diga e quanto necessario, saranno realizzate da Fincantieri.

L’amministrazione comunale desidera accelerare i tempi affinché l’iter di approvazione del progetto inizi in tempi brevi.

La concessione

Il Porto Carlo Riva nel 1971 ha ottenuto una concessione cinquantennale con scadenza nel 2021.

Lo scalo è diventato operativo nel 1973

A seguito di una mareggiata avvenuta nel 2000, la diga foranea è stata rinforzata e per questo il porto Carlo Riva ha ottenuto una proroga della concessione di 35 anni che scadrà quindi nel 2056.