Ne: festa patronale di San Lorenzo

Dall’ufficio stampa del Comune di Ne riceviamo e pubblichiamo

Le comunità del Comune di Ne si preparano a festeggiare il loro Santo patrono, San Lorenzo diacono e martire, con due serate all’insegna dell’allegria, della buona tavola e della bella musica.

Si parte venerdì 9 agosto con il teatro a chilometro zero de “I ruspanti” che alle 21, in piazza dei Mosto, portano in scena l’ultima opera di Marisa Persico e di prete Rinaldo Rocca: la commedia dal titolo “In-na vurpe a tie l’atra”. Un’occasione per divertirsi insieme ad attori tutti nostrani, ma anche un modo semplice ed immediato di far cultura contribuendo a mantenere in vita il particolare dialetto della Valle.

Sabato 10 agosto, invece, tutto il borgo di Conscenti sarà addobbato a festa per celebrare al meglio il suo Santo patrono: dalle ore 19 gli esercenti metteranno letteralmente in piazza le loro specialità proponendo un variegato tour enogastronomico. Nello specifico si potranno assaporare menù di mare con i muscoli alla marinara dell’ “Enoteca u cantu”  e la frittura di calamari de “La trattoria dei Mosto” e menù più tradizionali con i ravioli “au tuccu” e i testaieu rispettivamente della “Trattoria Castigiun” e dell’”Antiga ostaia” e le costine al ferro del “Circolo Acli La Garibaldina”. Per chi vorrà, sarà inoltre possibile dalle ore 20:30, partecipare alla processione, con l’arca di San Lorenzo e con gli artistici Cristi, che sfilerà per le vie del paese, oppure assistervi comodamente seduti a tavola.

Dalle ore 22 in poi sarà l’ “Orchestra di Diego Sanguineti” a tenere compagnia a chi vorrà ballare al ritmo della sua musica e a chi invece preferirà fare due passi nell’area mercato, dinanzi al palazzo comunale, dove gli artigiani locali saranno, per una notte,  “Artisti sotto le stelle”.