Allerta arancione conclusa; allerta gialla fino alle 13

Dall’Arpal riceviamo e pubblichiamo

Sulla base delle ultime uscite modellistiche e della situazione in atto, l’allerta meteo pertemporali, emanata da Arpal e diffusa dalla Protezione Civile regionale è stata modificata secondo le seguenti modalità:

L’allerta arancione si considera conclusa alle ore 11, si passa in allerta gialla fino alle ore 13.

Tra la tarda serata di ieri, sabato e le prime di ore di domenica si è osservato il lento transito, da Ovest verso Est, del sistema frontale che ha scaricato le precipitazioni più intense in mare, mentre il territorio regionale è stato interessato da fenomeni diffusi ma generalmente piuttosto deboli . Tuttavia, localmente, sono stati registrati temporali di intensità fino a molto forte con quantitativi di pioggia elevati. In particolare un’intensa cella temporalesca ha interessato il comune di Levanto, nello spezzino, dove sono caduti  65 millimetri in un’ora e 81 in tre ore. Non si sono registrati innalzamenti significativi dei livelli idrometrici nei siti monitorati strumentalmente. Dalla mattinata le precipitazioni sono andate ulteriormente indebolendosi, segnale del lento e progressivo miglioramento delle condizioni meteo generali con schiarite in atto a Ponente. Tuttavia nelle ore pomeridiane saranno ancora possibili precipitazioni, con bassa probabilità di temporali forti, sul Levante della regione.  A margine una nota che riguarda le temperature, in diminuzione dopo il grande caldo della settimana che si avvia alla conclusione: alle 8 Genova Centro Funzionale segnava 20.6 gradi mentre, alla stessa ora, giovedì il termometro segnava 29.4, venerdì 27.4  e sabato 27.1.

Oggi, domenica 28 luglio: Residue precipitazioni a carattere temporalesco anche di forte intensità, con possibili locali grandinate e repentini rinforzi delle raffiche di vento, in progressivo esaurimento da Ponente verso Levante. Nel pomeriggio ancora possibili locali rovesci o temporali su C ed E, con bassa probabilità di isolati fenomeni forti, in un contesto di schiarite in rapida espansione. Moto ondoso in aumento con mare agitato al largo, molto mosso su C e la parte orientale di B. Locali rinforzi dei venti da Sud Ovest, in particolare sulla costa di A.

Immagine del satellite sul Nord Italia delle ore 10.45

Domani, lunedì 29 luglio: Mare ancora agitato al largo, molto mosso su C, in lento calo nel corso della giornata.

Dopodomani, martedì 30 luglio: nulla da segnalare.

Ricordiamo la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite twitter (segui @ARPALiguria).


Mappa con le fulminazioni tra mezzanotte e le 6.00