Cogorno: “Formarsi per competere”

di Giuseppe Valle

Due eventi importanti oggi al “Villaggio del Ragazzo” di San Salvatore di Cogorno per la formazione e l’aiuto al lavoro.

Seguendo lo spirito di don Nando, è stato inaugurato lo sportello S.A.L. (Sportello di Servizi al Lavoro) dedicato alle aziende e alle persone in cerca di occupazione.Il progetto è sostenuto con il contributo dell’8×1000 della Diocesi e dell’Associazione “Don Nando Negri” Onlus. Erano presenti gli assessori regionali Ilaria Cavo e Giovanni Berrino.

Lo sportello lavora su appuntamento (la segreteria è quella del Villaggio).

Prete Rinaldo impartisce la benedizione

Ilaria Cavo taglia il nastro

La sede dello Sportello

L’albero eseguito dai giovani di falegnameria, simbolo del lavoro che produce frutti.

La presentazione dei due corsi professionali

Il secondo evento è stato la presentazione dei due corsi professionali indetti con fondi regionali ed europei:

  • Supervisore di produzione – Capo Barca
  • Programmatore ed installatore di sistemi elettrico-elettronici

Entrambi constano di 800 fra ore di teoria e stage. I corsi sono collegati alla Fincantieri (Fabrizio Parodi ne ha illustrato le caratteristiche) e Siemens Italia (il cui portavoce era Antonio Cataldi).

Sia Ilaria Cavo sia Giovanni Berrino hanno sottolineato l’importanza che i giovani siano adeguatamente informati sulla validità dei corsi che aprono reali possibilità di lavoro e sono anche il frutto di un’azione sindacale di cui hanno parlato Nicola Visconti e Omar Di Tullio.

Nicola Visconti

Omar Di Tullio

Per il primo corso sono disponibili 17 posti e per il secondo 15. Le iscrizioni partono da oggi e si conclueranno rispettivamente il 13 e il 16 settembre.

I corsisti non devono superare i 29 anni di età, residenti/domiciliati in Liguria, con uno dei seguenti titolo di studio maturità tecnico-industriale, scientifica, laurea in ingegneria (per il primo), diploma di scuola secondaria di secondo grado, diploma tecnico IeFP per il secondo.

La parola sinergia rende bene il lavoro condotto da pubblico e parivato, da istituzioni e aziende allo scopo di fornire occasioni lavorative ai giovani e personale qualificato alle aziende che hanno informato le agenzie di formazione circa le qualifiche necessarie nell’immediato.