Val di Vara – Cinque Terre collegate da un “biobus”

di Guido Ghersi

Ne avevamo scritto, alcuni mesi or sono, e finalmente, da sabato 13 c.m., e per ogni fine settimana, partirà dal piazzale della stazione ferroviaria di Levanto, un “Biobus” che collegherà la “Valle del  biologico” e le Cinque Tterre. Sarà proposto uno dei sei itinerari in Alta Val di Vara, tra escursioni ed enogastronomia, a cui si potrà accedere grazie alla “Val di Vara Card”. Per ottenerla, occorre cliccare sul sito internet del Parco Nazionale delle Cinque Terre, nello spazio che rimanda al “Biodistretto, per accogliere una delle proposte. Viaggio inaugurale venerdì 12 con sindaci ed amministratori a bordo di uno dei bus che accompagneranno i turisti dalla costa all’entroterra ogni sabato fino alla metà del mese di ottobre.

Nelle stazioni di Levanto come in quelle di Riomaggiore e della sua frazione di Manarola, sono stati installati dei banner pubblicitari che invitano i turisti a visitare la “Valle del biologico”.

Una proposta che può alleggerire, nei fine settimana,  la pressione dei flussi turistici e “proponendo una valida alternativa – ha commentato il sindaco di Riomaggiore Fabrizia Pecunia che ha poi aggiunto – Il nostro comprensorio di interesse, copre un’area di circa 100 km.. Oggi, è necessario più che mai, ampliare il raggio di azione, incentivando in modo strategico, i collegamenti con l’entroterra.

I bus a disposizione, da 22 a 54 posti a sedere, partiranno e rientreranno su Levanto in giornata. Costo, a partire da 35 euro a persona.  Tra le tappe proposte: a Carro, alla casa di Niclò Paganini, ad un’azienda che produce lavanda, con una fermata anche alla “Shopinn Village” di Brugnato, sponsor dell’iniziativa.