Ne: “A tavola in Val Graveglia” e fisarmoniche

Dall’ufficio stampa del Comune di Ne riceviamo e pubblichiamo

 “I sapori inconfondibili delle specialità della Val Graveglia, la buona musica, il fresco ristoratore delle nostre verdi colline, il sorriso accogliente dei nostri operatori turistici e la voglia di stare insieme, sono gli ingredienti vincenti per due serate d’eccezione che da qualche anno rappresentano un fiore all’occhiello per la nostra amata Valle: “A tavola in Val Graveglia” e la “Grande festa delle fisarmoniche”, che si svolgeranno rispettivamente il 9 e l’11 luglio nell’area verde “Sandro Pertini” a Conscenti”- queste le parole di Francesca Garibaldi, neosindaco di Ne, che descrivono gli eventi di inizio luglio, patrocinati dal Comune di Ne, di cui la Val Graveglia sarà  a breve protagonista.

Si parte il 9 luglio, dalle ore 19:30, con la settima edizione di “A tavola in Val Graveglia” dove, grazie ad una cena itinerante tra i vari stands gastronomici allestiti per l’evento, non solo si potrà ordinare la propria cena ideale, ma soprattutto si potrà fare un immaginario tour della Valle, che si presenterà unita e ravvicinata nell’anfiteatro dell’area verde: iniziamo,ad esempio, bevendo qualcosa a Conscenti dall’ “Antiga Ostaia” per poi salire fino a Pontori per l’antipasto de “La Marpea” e magari,tornando indietro, fermarsi a mangiare un piatto di ravioli a Chiesanuova da “I Pinin”. Percorrendo l’altro versante della Valle,invece, si potrebbe andare a Sambuceto per un bel minestrone de “A pria dell’orto” oppure optare per gli gnocchi al pesto della “Costa de Zerli” abbinandoci un buon vino locale dell’azienda agricola “I Pussi”, poi si potrebbe proseguire per Arzeno per degustare il fritto misto contadino dell’ “Agriturismo Chiara” e/o la baciocca di “Villa Rosa” e visitare,infine, la frazione più alta del territorio comunale, Casesoprane, per l’asado e concludere,come ogni cena che si rispetti, col dolce de “I due Somari” a Botasi.

Questo fantastico viaggio nel gusto sarà accompagnato dalle magnifiche note del sax e dalla splendida voce di Roberto Rossi.

Saranno invece le fisarmoniche le protagoniste indiscusse di giovedì 11 luglio: a partire  dalle ore 19, presso il punto ristoro gestito dalla Sezione di Ne della Croce Verde, a favore della quale, inoltre, verranno devolute le offerte della serata, si potranno degustare, oltre ad una buonissima “pasta e fagioli”, anche alcune specialità locali.

Sarà poi alle ore 21 che  avrà ufficialmente inizio la tredicesima edizione della “Grande festa delle fisarmoniche”  presentata dalla giornalista di TWebNews, Elisa Folli, e che vedrà esibirsi “Enrico Roseto e i suoi fisarmonicisti”, i quali avranno,inoltre, il grande piacere di conoscere il vincitore del “Trofeo mondiale Alcobaça” (Portogallo), Gianluca Campi, ospite d’onore della serata.

Una dedica speciale poi sarà riservata a Vergilio Beronio in “riconoscimento per la viva passione per la fisarmonica”.