Cogorno: domani “AdDio a don Nando” e Premio Bontà

Dall’ufficio stampa del Villaggio del Ragazzo riceviamo e pubblichiamo

Sabato 6 luglio 2019, alle ore 19:00 a Cogorno, verrà celebrato presso il Centro San Salvatore – Villaggio del Ragazzo il 13° Ad-Dio a don Nando, la festa che annualmente celebra l’anniversario della morte (avvenuta il 6 luglio 2006) di don Nando Negri, fondatore dell’Opera Diocesana Madonna dei Bambini – Villaggio del Ragazzo.

L’invito di prete Rinaldo Rocca, presidente del Villaggio del Ragazzo:

“Si tratta di un momento bello che è diventato parte ormai della tradizione non solo del Villaggio, ma di tutta la Diocesi di Chiavari. Il vescovo Alberto Tanasini presiederà la concelebrazione e sarà un momento di riflessione, di lode a Dio e di preghiera di intercessione a don Nando, che sempre si prende cura di noi. L’invito è rivolto a tutti, perché questo evento possa confermare ancora tutte le motivazioni più belle a continuare il cammino che don Nando ci ha insegnato con il suo esempio”.

Quest’anno, per ragioni tecniche di lavori in corso nell’area verde adiacente il Centro, la celebrazione si terrà nel primo cortile di accesso al Villaggio. Per questo motivo e al fine di garantire maggiore ombra sullo spazio dedicato alla celebrazione, si è scelto di posticipare l’orario di inizio della Santa Messa alle ore 19. L’accesso alle automobili sarà pertanto spostato a nord del Centro (in prossimità del supermercato Basko) e verrà comunque segnalato.

Programma

Ore 18:00 – Apertura alle visite della camera di don Nando (possibile anche al termine della celebrazione eucaristica)

Ore 19:00 – Celebrazione eucaristica

Ore 19:45 – Consegna del Premio Bontà don Nando Negri 2019 (decima edizione) a cura dell’Associazione don Nando Negri Onlus

Ore 20:00 – Consegna degli Attestati di Qualifica Triennale dell’Area Formazione Professionale alla presenza del vescovo della Diocesi di Chiavari Alberto Tanasini e delle autorità

Ore 20:30 – Buffet per tutti

10° Premio Bontà don Nando Negri

“Il Premio Bontà è giunto alla decima edizione” spiega Francesco Baratta, presidente della giuria del Premio Bontà don Nando Negri “Anno per anno si propone di individuare una persona che si è donata senza risparmiarsi. Così è stato anche per questa edizione: la giuria ha scelto una suora gianellina, Adalgisa Truffelli, che ben merita questo premio. Per tutta la vita ha donato bontà a tutti i suoi interlocutori e le persone che incontrava, mettendo in evidenza la gioia della presenza di Cristo in ogni incontro, per strada o nel suo luogo di lavoro, considerato missione. Suor Adalgisa è stata direttrice della scuola infermieri di Chiavari per molto tempo, ma, al di là della sua professione, si è sempre messo in evidenza il suo fare con amore, con servizio per gli altri”.

Il Premio vuol essere un attestato verso il bene che non fa rumore, e un riconoscimento dello spirito di servizio e di comunione nella Chiesa, proprio della personalità di don Nando, con il quale suor Adalgisa aveva un legame di particolare spiritualità.