Rapallo: “Assessore al turismo, un errore la riconferma”

Dal Circolo Pd di Rapallo riceviamo e pubblichiamo

Sono da poco terminate le consultazioni amministrative nella nostra città, e purtroppo dobbiamo già registrare le prime note stonate che ci vengono nuovamente proposte, con l’insediamento della nuova Giunta Amministrativa.

Si potrà dire che dati i tempi potrebbe essere prematuro iniziare a brontolare sulle prime decisioni approntate. Preso atto, siamo a considerare che la trascorsa Amministrazione aveva lo stesso assessore al turismo che attualmente è stato riconfermato.

Forse ricordare i dati statistici del nostro turismo sfugge a qualcuno, ma noi siamo certi che riconfermare chi nel trascorso mandato non ha portato a risultati soddisfacenti per il nostro territorio, non può essere una soluzione ideale per riportare Rapallo ad un livello turistico consono al suo blasone.

Troppe volte ed anche in campagna elettorale, il Partito Democratico ha sostenuto che Rapallo deve decidere se vuole competere con altre città a livello turistico oppure rimanere nell’oblio di una città dormitorio.

Non esistono programmazioni, tutto è lasciato al caso e alla buona volontà delle associazioni che si prodigano sul territorio, la mancanza di eventi culturali degni di questo nome. Lo stato di abbandono in cui versa il museo Gaffoglio, il museo del merletto, la trascuratezza della bellissima biblioteca, giusto per sottolineare anche il mancato inserimento di tale struttura nell’elenco dei circa 60 comuni presenti sul territorio, la leggerezza con cui si partecipa ad eventi nazionali ed internazionali di promozione turistica.

Noi siamo convinti che in questo settore, occorre essere competenti e non propinare le solite cosucce poco accattivanti e foriere di scarse presenze turistiche di rilievo per l’economia del settore.

I dati statistici della trascorsa stagione sono consultabili sui siti della Regione Liguria, e non sono dei più confortanti. L’inizio di questo anno fa presagire che occorre programmazione, conoscenza e capacità di agire, se si vuole cambiare il volto di Rapallo sul Turismo.

Solo per elencare alcuni dati statistici confrontati con alcune città liguri: Sestri Levante, Rapallo, Genova, Sanremo.

Sestri Lev. Presenze 2017-2018 totale compl.   – 3,46 %
Rapallo     Presenze 2017-2018 totale compl.    -7,99 %
Genova     Presenze 2017-2018 totale compl.   +2,42 %
Sanremo   Presenze 2017-2018 totale compl.   – 1,26 %
I dati statistici al 21 maggio 2019 fanno presagire che potrebbe esserci già un aumento di presenze del 21,97% sul territorio ligur. Rapallo è pronta a far parte di queste percentuali?