Recco: Salvini sul lungomare, un mare di folla

Testo e foto di Consuelo Pallavicini

E’ arrivato puntuale alla guida di una Fiat 500. Ad attenderlo sul lungomare un gran numero di giornalisti e amministratori leghisti, di curiosi e fan. Matteo Salvini ha toccato molti punti di politica nazionale: i rapporti non a rischio con i 5 Stelle; quelli con l’Europa; la necessità che la burocrazia non blocchi inutilmente i lavori del ponte Morandi; giudizio positivo su Toti.

Molto evidente il cordone di polizia, apparso eccessivo a Recco, dove Salvini è di casa. Il ministro dell’Interno si è anche trattenuto a lungo con l’unità cinofila dei Vigili del fuoco presenti sul lungomare con l’unità sanitaria inaugurata ieri a Genova. Tra i presenti, oltre all’amico e padrone di casa Franco Senarega, c’erano Edoardo Rixi; il consigliere regionale Alessandro Puggioni; i sindaci di Recco Carlo Gandolfo; di Santo Stefano d’Aveto Giuseppe Tassi; di Avegno, Franco Canevello; l’assessore Franco Parodi di Rapallo; i consiglieri Sandro Garibaldi di Chiavari e Claudio Pompei di Camogli.