Lavagna: primo Consiglio e tasse al massimo

Dall’ufficio stampa “per Lavagna” riceviamo e pubblichiamo

Si è tenuto ieri sera il primo Consiglio Comunale della nuova Amministrazione di Lavagna. Il Sindaco Gian Albero Mangiante ha esordito esprimendo la sua soddisfazione nel vedere tanti cittadini presenti “fa molto piacere vedere tanta partecipazione, indice di voglia di coinvolgimento da parte della popolazione”.
Dopo l’intervento dei cinque consiglieri di opposizione Stefani, Pittau, Corsi, Maggi e Di Martino si è proceduto con l’ordine del giorno.
Dopo la convalida degli eletti, il Sindaco ha prestato giuramento alla Costituzione. 
Quindi si è proceduto alla comunicazione della nomina dei componenti della giunta comunale: Danilo Bersaglio Assessore al Commercio, Artigianato, Agricoltura, pesca e arredo urbano; Elisa Covacci Vicesindaco e Assessore al Turismo e Servizi Demografici; Chiara Oneto Assessore alle Politiche Giovanili, Cultura Viabilità e Trasporti; Enrico Piazze è Assessore all’Urbanistica, Edilizia Privata, Ambiente, Demanio e Pianificazione Territoriale; Carlo Romanengo è Assessore allo Sport, Protezione Civile, e Smaltimento Rifiuti.
Successivamente la nomina dei consiglieri delegati: Matteo Barbieri al Personale; Emilia Angela Beani alla Famiglia e Solidarietà; Luca Mangiante ai Servizi cimiteriali e Porticato Brignardello; Antonella Orbolo per Igiene e Sanità (indicata anche come capogruppo di maggioranza); Stefano Piazze per Vigilanza Urbana e Frazioni; Luca Sanguineti per Stazioni Ferroviarie – Pista Ciclabile e Comunicazione; Elisa Vaccarezza alla Pubblica Istruzione e Formazione Professionale.
Su proposta del Sindaco è stata ritirata la delibera sulla composizione delle commissioni permanenti che è rimandata al prossimo Consiglio.
E’ stata eletta la nuova commissione elettorale composta da Vaccarezza, Beani e Maggi (supplenti Piazze, Mangiante e Pittau) e si è proceduto alla nomina della commissione per la formazione e l’aggiornamento degli albi permanenti dei giudici popolari di Corte d’Assise e di Corte d’Assise d’Appello nei nomi di Beani e Di Martino (supplenti Sanguineti e Stefani).
E’ stata approvata la delibera relativa alle imposte e tasse locali che per obbligo di legge, per gli enti dissestati, saranno applicate con le aliquote massime. 
Si è concluso con la l’elezione di Matteo Barbieri a Presidente del Consiglio. La minoranza ha lasciato l’aula, per questa votazione, in segno di protesta ed è rientrata per quella del vicepresidente, nomina assegnata a Elisa Vaccarezza.
Il Sindaco ha concluso dichiarando i primi provvedimenti presi: il contatto con l’avvocato difensore del Comune di Lavagna per dare mandato per il recupero di provisionale e spese legali e l’incontro con le varie forze dell’ordine “per stabilire una omogeneità d’azioni volte a garantire la legalità”.
L’ obiettivo è dare un segnale di chiara e netta distinzione e portare avanti il programma con disponibilità alla collaborazione.