Un quintale di cocaina tra il pesce surgelato

Dall’ufficio stampa della Questura di Genova riceviamo e pubblichiamo

La Polizia di Stato genovese, coordinata dalla Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo di Genova, con l’ausilio di personale dell’Agenzia delle Dogane, ha sequestrato nello scalo portuale del V.T.E. di Genova Voltri, all’interno di un container trasportato dalla nave MSC NURIA battente bandiera panamense, circa 100 Kg di cocaina proveniente dal Sud America.

Il container, adibito a cella frigo contenente generi alimentari, era destinato a una società che ne fa commercio con sede nell’hinterland milanese.

Qui sono stati recuperati altri 2 kg della stessa sostanza stupefacente facenti parte della medesima partita di cibo ittico congelato.

La sostanza stupefacente era contenuta in due borsoni occultati tra i generi alimentari.

L’attività d’indagine della Squadra Mobile, è volta a individuare la rotta internazionale seguita dallo stupefacente, gli acquirenti della cocaina e a localizzare il mercato di spaccio a cui era destinato lo stesso stupefacente.

Nei prossimi giorni verranno esaminati tutti gli scali marittimi compiuti dal cargo prima di attraccare al porto genovese, in particolare le soste nei paesi Sud Americani per individuare il porto di partenza della cocaina. Inoltre, con l’ausilio della Squadra Mobile di Milano, è sotto la lente d’ingrandimento l’area del milanese destinataria della merce trasportata nel container, non potendo escludere che la destinazione finale della cocaina fosse proprio la piazza milanese