Camogli: cantiere ex scalo, il Comune risponde a Bozzo

Interrogazione a risposta scritta di Agostino Bozzo, consigliere comunale di “Camogli nel cuore” (protocollata il 15/05/2019)

Il sottoscritto Consigliere Comunale

Preso atto che molti cittadini, con motivazioni diverse, sono preoccupati dell’andamento dei lavori in corso nell’area ex scalo ferroviario

Interroga per conoscere:

1 Se è stata fatta una perizia munita di relazione fotografica per verificare lo stato attuale degli edifici a garanzia del patrimonio Comunale firmata dai tecnici incaricati dal Comune. Se corrisponde a verità in quanto il palazzo che ospita le Poste nonché Museo e Biblioteca e civili abitazioni e altre attività, sia stato oggetto di perizia dello stato di fatto da tecnici incaricati dalla Ditta Novim Srl e così anche il palazzo del Municipio

2 Se il Signor Sindaco ha provveduto e/o ritiene opportuno monitorare costantemente mediante l’uso di attrezzature elettroniche specifiche la staticità strutturale dell’edificio esistente nell’area ex scalo, vincolato e di proprietà comunale, in quanto le vibrazioni causate dalle percussioni delle macchine dei pali che operano possono lesionare la staticità dell’edificio stesso

3 Se tale monitoraggio è in corso si desidera conoscere la ditta ad effettuare tale incarico e con quale atto detto atto è stato affidato

4 Se l’Amministrazione ha provveduto a richiedere un’eventuale polizza fidejussoria a svincolo per eventuale risarcimento danni alla ditta esecutrice delle opere (Novim) e a quanto ammonta la stima dell’eventuale valore dell’edificio, poiché in caso di danni il Comune dovrebbe sostenere la riparazione

5 Se la Soprintendenza è stata coinvolta per verificare se, ad oggi, l’edificio è messo in sicurezza, considerando che già in passato un camion urtando un pilastro di mattoni del vecchio ingresso dello scalo ha creato danni, quindi è possibile che un mezzo meccanico possa urtare la struttura esistente che è un bene patrimoniale Comunale

6 Si richiede inoltre se è stato fatto un piano del rumore perché esiste un regolamento di Polizia Urbana approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n° 65 del 18/05/2009, approvato in molti cantieri che devono ottenere una autorizzazione specifica del Comune, considerando che gli abitanti limitrofi ai lavori lamentano un rumore costante e insopportabile

A norma della vigente normativa attendo a tutto ciò una risposta.

*****

Risposta dell’Amministrazione Comunale (13/06/2019)

In merito all’interrogazione a risposta scritta protocollata in data 14/05/2019 prot. n° 9846 si forniscono le seguenti risposte scritte a tutti i punti (6) oggetto dell’interrogazione:

1 La Società Novim dichiara di aver dato incarico ai tecnici di provvedere alle perizie per i civ. di Via Cuneo 7, Via Cuneo 16 e Via Ferrari 12, oltre che al palazzo comunale, onde produrre lo stato testimoniale asseverato con ampia documentazione fotografica. Ogni edificio è stato controfirmato dal tecnico incaricato dal condominio o dall’amministratore stesso. Le unità visitate ammontano a circa il 90% del totale. La consegna della perizia avverrà entro fine giugno, preventivamente ai lavori di scavo del realizzando parcheggio che sono previsti da fine settembre

2 Prima dell’intervento sull’edificio presente nell’area ex scalo verrà richiesto alla Società Novim un monitoraggio del manufatto e di provvedere alla messa in sicurezza dello stesso onde garantire il transito provvisorio alla viabilità sottostante, in particolare intervenendo sulla copertura da tempo degradata ed in stato di precarietà. La stessa copertura verrà messa in sicurezza prima della apertura della viabilità provvisoria lato FF.SS

3 All’espletamento di quanto al punto 2 verranno comunicati nominativi della ditta incaricata e atti propedeutici

4 L’Amministrazione Comunale richiederà adeguata polizza fidejussoria alla committenza (Novim) e alla ditta appaltatrice atta a risarcire eventuali danni provocati e comunque a garantire completamente il valore dell’edificio

5 La Soprintendenza è stata coinvolta e viene costantemente interessata da parte della D.L. e da parte dell’Amministrazione Comunale per ricevere indicazioni atte al corretto svolgimento delle operazioni di cantiere onde procedere durate i lavori alla completa tutela del patrimonio storico e comunale

6 E’ stata predisposta dalla Società Novim tramite la necessaria documentazione per l’autorizzazione in deroga, autorizzata dagli uffici competenti

Il Sindaco Dott. Francesco Olivari

Il Presidente del Consiglio Comunale Dott.ssa Anna Arnoldi