Rapallo: sbocco in piazza Pastine, alle Feste di Luglio

Stamattina il sindaco Carlo Bagnasco e l’assessore ai Lavori pubblici Filippo Lasinio, durante un sopralluogo sul lungomare, hanno fatto il punto sui cantieri in corso. Due richiedono maggiore attenzione. Il primo è quello del San Francesco i cui confini sono stati ristretti; si procede con la creazione della rampa che collegherà lungomare alla soletta cui seguirà l’asfaltatura e il collaudo la cui pratica è stata avviata. Sulla prosecuzione dei lavori pesano due fattori; in vista del rinnovo dell’amministrazione si possono effettuare solo interventi di ordinaria amministrazione; inoltre “Quota 100” ha messo in ginocchio il Comune con la richiesta, imprevista, di diversi pensionamenti. E le assunzioni richiedono tempi burocratici da pubblico impiego. Nonostante tutto questo l’apertura del lungomare su piazza Pastene dovrebbe essere attivato prima delle Feste di Luglio.

Il terremoto provocato dalla mareggiata ha causato anche l’innalzamento del fondale (che era già quasi al limite); le draghe e le chiatte sono al lavoro per liberare il mare di fronte alla foce del San Francesco e i detriti, analizzati, possono fortunatamente essere impiegati per il ripascimento delle spiagge. Resta però la necessità di creare un corridoio che consenta ai battelli turistici di arrivare al pontile con i passeggeri e manovrare; per consentire imbarchi e sbarchi in estate, l’imbarcadero sarà messo in sicurezza, ma sarà rifatto (due mesi di lavoro) solo in autunno.

Filippo Lasinio e Carlo Bagnasco durante il sopralluogo di questa mattina