Portofino: arriva il bus da otto metri a grande capienza

Dall’ufficio stampa di Atp Esercizio riceviamo e pubblichiamo

Sta già facendo le prove tecniche e l’immatricolazione il nuovo mini bus
che servirà alla linea 82 Santa Margherita-Portofino. Come avevano chiesto
in un recente passato gli stessi sindaci interessati, il mezzo sarà più
corto e quindi meno ingombrante rispetto alle esigenze di una strada
complessa e trafficata come la provinciale per Portofino. Rispetto ai 9.50
metri dell’attuale modello Heuliez, Atp ha acquistato un Isuzu  Novociti
Life da 8 metri. Il tutto senza sacrificare la capienza, visto che il
mezzo conta su 60 posti disponibili. Grazie a un’attenta ricerca sul
mercato, si è dunque puntato su un bus che possa contemporaneamente
rispondere ai problemi di ingombro stradale e nello stesso tempi mantenere
inalterata la portata di persone, su una linea che in questo periodo
dell’anno viaggia molto spesso con il tutto esaurito.  «Il bus sarà in
funzione a tempi brevi, quasi certamente per il primo di luglio, quando il
numero di corse sulla linea 82 sarà ulteriormente incrementato» – spiegano
i due direttori Andrea Geminiani e Roberto Rolandelli. Isuzu Novociti
Life, marchio giapponese e stabilimento di produzione in Turchia, è
caratterizzato da un design equilibrato e moderno, realizzato con
un’attenzione in più per i singoli dettagli. E’ la risposta ideale per chi
cerca un autobus di taglia medio piccola, non dovendo rinunciare però al
comfort ed alla qualità. Gli interni sono ben studiati, il pianale
ribassato permette di ospitare un numero maggiore di passeggeri, rendendo
possibile anche l’alloggiamento di posti a sedere comodi nella parte
posteriore. «Anche in questa occasione abbiamo risposto alle richieste del
territorio con i fatti – aggiunge Enzo Sivori, presidente di Atp Esercizio
– non dimentichiamo che sulla inea di Portofino stiamo già lavorando per
introdurre un mezzo “full electric” che rappresenta il futuro». Anche per
Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Trasporti per la città
Metropolitana: «Sono certo che i sindaci di Rapallo, Santa Margherita e
Portofino apprezzeranno questa innovazione di Atp. Seguendo il mandato del sindaco metropolitano Marco Bucci, anche in questo caso si collabora conle amministrazioni locali e soprattutto si soddisfano le esigenze dei
passeggeri». Sul punto interviene il sindaco di Santa, Paolo Donadoni:
«Ringraziamo Città Metropolitana e Atp per aver accolto la nostra
richiesta. Ridurre di un metro e mezzo la lunghezza dei mezzi mantenendo
invariata la capienza consentirà una migliore viabilità sulla strada tra
Santa Margherita Ligure e Portofino senza incidere sull’offerta del
servizio».