Lettere/ “Santa, ancora sul futuro di Caversazio”

A firma Adriano Cavesi riceviamo e pubblichiamo

Per la gioia dei frequentatori dei social e per alcuni commentatori invio una nuova lettera ai cittadini sammargheritesi. Prima di iniziare mi scuso per un’affermazione che è stata fraintesa: quando ho scritto che alcuni decani della politica avrebbero fatto da “tutor” ai neo-consiglieri non intendevo dire che hanno bisogno di aiuto come se fossero marionette, volevo solo dire che in politica per fare esperienza (almeno inizialmente) c’è bisogno di un aiuto nel vero senso della parola, ad esempio conoscere le pratiche ecc ecc.

Tornando al punto cruciale dell’editoriale volevo fare alcune analisi prima del Consiglio comunale di mercoledì. Non abbiamo idea della composizione della Giunta anche se probabilmente Donadoni confermerà quasi tutti i membri, ad eccezione di qualche piccola modifica qua e là. All’opposizione abbiamo due fronti, quello maggioritario con De Giovanni, Brunetti e Pastine e quello più piccolo (a livello numerico) guidato dal giovane Caversazio. Ad oggi sappiamo che ci saranno due gruppi separati ma si vocifera che presto ci sarà un gruppo unico, voci non confermate quindi ufficiose, guidato dalla dott.ssa Pastine o da Caversazio. Questo perchè con molta probabilità  tra cinque anni ci sarà un’unica lista da contrapporre a Cozzio (Donadoni non potrà ricandidarsi), però sarà un gruppo sicuramente nuovo, giovane e estraneo ai “listoni” del passato neanche tanto lontano, in quanto come abbiamo visto in città non sono mai apprezzati.

La vera domanda è: Caversazio guiderà questo gruppo appoggiato dai noti politici sammargheritesi o si concederà un turno di riposo per fare ulteriore esperienza? Troppo presto per prevederlo, non possiamo fare altro che attendere gli sviluppi dei prossimi anni per vedere da vicino i movimenti della classe politica, anche con un occhio all’opposizione. Una cosa è chiara, il gruppo Caversazio sta lavorando da subito e ha con sé nuovi innesti molto promettenti.