Chiavari: a Wylab studenti di magistrali e informatica

Dall’ufficio stampa di Wylab riceviamo e pubblichiamo

Mercoledì 12 Giugno, alle ore 14,30, presso la sede di Wylab a Chiavari (in via Davide Gagliardo 7), studenti delle lauree magistrali in “Ingegneria Informatica”, in “Computer Science” e in “Robotics Engineering” dell’Università di Genova presenteranno i risultati dei loro progetti per l’esame di “Human Computer Interaction”, simulando una “startup contest”.

I progetti degli studenti includono tecnologie multimediali per lo sport, per la salute e per la fruizione di contenuti culturali. È prevista la partecipazione dei professori Antonio Camurri e Gualtiero Volpe, docenti di “Human Computer Interaction” e di “Multimodal Systems for Human Computer Interaction” presso il DIBRIS (Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi dell’Università di Genova) e del dottor Paolo Moretti, del Dipartimento Testa-Collo e Neuroscienze, Direttore U.O.C. Medicina fisica e Riabilitazione dell’IRCCS Istituto Giannina Gaslini. In giuria anche: Roberta Repetto (insegnante certificata di yoga), Francesca Picasso (maestra nazionale e dirigente Fit per il tennis, dello staff di Wylab) e Alessandro Dentone (chef e imprenditore).

Gli studenti hanno ideato e sviluppato i loro progetti durante il secondo semestre presso il centro di ricerca DIBRIS Casa Paganini-InfoMus, con la supervisione del Prof Antonio Camurri e dell’Ing. Alberto Massari, Software Architect e consulente di società di informatica negli USA. Suddivisi in sette gruppi, seguendo la formula del ‘pitch’ come nei principali contest di startup, gli studenti presenteranno a una giuria selezionata i loro rispettivi progetti. Ecco il dettaglio.

Gruppo 1: Eros Viola, Diego Maestro, Emanuele Bevegni

“Interactive multimedia technologies to enhance the experience in a museum visit”

Gruppo 2: Olga Matthiopoulou, Humberto Della Torre

“Haptic interfaces for learning tennis: Tennis coaching, enhance verbal cues with vibrotactile feedback”.

Gruppo 3: Durgesh Haribhau Salunkhe, Francesco Fallica, Larbi Touijer

“iStretch: prevent injuries due to inadequate warmup in yoga”

Gruppo 4:  Andrea Garrone, Marco Mochi

“Green Spinning: interface for spin bikes with dynamo, to enhance group spinning experience to produce electric energy”.

Gruppo 5: Tagiz Akhmetkhozin

“Serious game to convince no-vax”

Gruppo 6: Zijian Liu

“Music card game to spread knowledge on music and musicians”

Gruppo 7: Francesco Musso, Davide Ponassi

“Little Chef: AR group interface to let wanna-be-chefs learn from a real chef”.

“Questo evento è molto importante per noi – afferma il CEO di Wylab, Federico Smanio – perché s’inquadra in un percorso di collaborazione sempre più frequente e concreto con l’Università di Genova. Wylab crede fermamente che da iniziative come queste, che speriamo si riescano a ripetere ogni anno, possano emergere idee innovative. Una delle nostre mission è infatti quella di impegnarci a sostenere il trasferimento delle conoscenze e delle tecnologie dal mondo della ricerca a quello delle imprese e degli utilizzatori finali nel comparto sport”.